Nuovo singolo e tappa a Milano per Stu Larsen

Nuovo singolo e tappa a Milano per Stu Larsen

STU LARSEN 

‘PART TIME LOVER’

il nuovo singolo dell’artista australiano pubblicato l’1 aprile 

(Nettwerk Music Group)

audio – video

Cantautore australiano dalla vena selvaggia e dalla voglia di viaggiare, Stu Larsen ha un innato talento per la narrativa e la melodia. Attivo dal 2014, inizialmente con il nome di Vagabond, il suo congeniale folk-pop è allo stesso tempo esplorativo ed inclusivo, una lettera d’amore al potere della musica e dei viaggi. 

Part Time Lover‘, il nuovo singolo in arrivo venerdì 1 aprile, segna l’inizio di un nuovo capitolo per Stu Larsen: scritto in una camera d’albergo a Berlino e registrato al Fonoprint Studio di Bologna, il brano è la prima nuova pubblicazione dell’anno, un nuovo capitolo nella stravagante vita musicale dell’artista. “I wrote my entire last album, ‘Marigold’, about someone who ultimately did not want to be in a relationship. Naturally, it ended. After all the highs and lows, I realised that I was on the sidelines most of the time. I wanted more while they wanted less. I promise ‘Part Time Lover’ is the last song I will write about them, and I’ll move into more interesting subject matters in the future” afferma Stu Larsen.

‘Part Time Lover‘ è accompagnato dal video che, girato da Lenny Rothenberg, documenta l’ultimo anno di Larsen trascorso a Verona e nei dintorni del lago di Garda con un van.

‘Part Time Lover‘ è il primo brano che anticipa una serie di pubblicazioni di Stu Larsen.

 

Cresciuto in una piccola comunità rurale del Queensland, Australia, nel 2010 intraprende un lungo viaggio in compagnia dell’amico Mike Rosenberg, ovvero Passenger, facendo del busker il proprio stile di vita, ottima fonte di ispirazione per le sue canzoni al debutto con Nettwerk come Vagabond. Prodotto da Rosenberg, il disco contiene il singolo ‘Thirteen Sad Farewells’, il brano che ha lanciato Stu Larsen in un lungo infinito tour in tutto il mondo, dal Nord America all’Asia all’Europa, dalla Nuova Zelanda all’Australia. Dopo questa esperienza, Larsen ha continuato a scrivere canzoni, girando tra la Scozia, la Spagna e l’Australia, tenendo come base lo studio di registrazione di Passenger a Brighton, con il quale ha inciso alcuni demo che sono poi confluiti in ‘By The River’, a cui ha fatto seguito l’acclamato ‘Resolute‘, il disco pubblicato nel 2016, dieci tracce che, composte in diverse località, testimoniano le avventure da giramondo di Larsen.

Un periodo di sconvolgimento personale e nuovi viaggi hanno contribuito a dare vita a ‘Marigold’: pubblicato nel 2020 l’album, che racconta la fine della relazione dell’artista, vede Tim Hart (Boy & Bear) e Simon Berckelman alla produzione.

Stu Larsen, che attualmente risiede nei dintorni del lago di Garda, annuncia inoltre il suo ritorno sui palchi italiani, a distanza di quattro anni.

Stu Larsen in concerto a Milano, Biko, 27 aprile

in apertura: OSKA 

info tour: Barley Arts 

artisti disponibili per interviste, per info: laura@jalamediaactivities.com 

www.stularsen.com

FOLLOW JA.LA MEDIA ACTIVITIES

FACEBOOK – INSTAGRAM

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi