Il ritorno degli I Prevail all’Alcatraz di Milano

Dopo il successo al Knotfest Italia dello scorso anno, I Prevail tornano da headliners all’Alcatraz di Milano per un’unica data nel nostro Paese.

Un concentrato di Ramstein, Linkin Park, Bring Me The Horizon, Nu Metal, Old Metal, The Ghost Inside, Limp Bizkit… ma se tutto questo lo metti insieme con la giusta cattiveria e con il sale in zucca ciò che esce può diventare ad esempio “True Power”, un juke box di pezzi che si amalgamano alla perfezione nonostante una diversità di genere tanto evidente quanto sapientemente fatta propria dalla Band originaria del Michigan.

In apertura di serata l’esibizione di Kid Bookie e la sua band, davvero una piacevole sorpresa! poi arriva il turno degli statunitensi Set It Off con una scaletta completamente in linea con lo stile degli headliners. Il pubblico rumoreggia, prova superata!

Si prosegue in scioltezza e poco dopo le 21 gli I Prevail prendono finalmente le redini del palco dell’Alcatraz. Brian Burkheiser, purtroppo, non ha preso parte (almeno momentaneamente) al Tour per un problema di salute, motivo per cui le sue parti sono state suddivise tra Eric Vanlerberghe (l’altro frontman) e Dylan Bowman (il chitarrista) in modo decisamente convincente!

Bel tiro, ottimi suoni ed energia da vendere. la fanbase del Knotfest può ritenersi soddisfatta e con loro i nuovi adepti!

i Prevail! Per questa sera decisamente si!

 

Ringraziamo Jacopo Casati di Vertigo e l’Alcatraz di Milano per il gradito invito.

 

Testo e selezione foto della serata a cura di Luca Iacono

 

POSSONO INTERESSARTI...