L’elettrico show dei The Kolors alla conquista dell’Alcatraz

L’elettrico show dei The Kolors alla conquista dell’Alcatraz

Dopo la vittoria ad Amici nel 2015, la strada per i The Kolors sembra essere in continua ascesa. Dopo il triplo platino registrato da Out, il loro ultimo disco, le numerose collaborazioni – anche internazionali – ed un tour che ha collezionato sold out in ogni angolo del Paese, Stash & compagni non possono che dirsi soddisfatti.
Ne è ulteriore prova il grande successo ottenuto ieri sera all’Alcatraz, che ha nuovamente registrato il tutto esaurito.

Ad accoglierli una platea di giovanissimi, in maggioranza ragazze, che hanno accompagnato come un coro tutta l’esibizione del gruppo.
Il concerto inizia con un omaggio al Re del Pop, Michael Jackson, che lo stesso Stash – all’anagrafe Antonio Fiordispino – ha voluto onorare con un tatuaggio sul suo avanbraccio. L’ultimo a fare il suo ingresso sul palco è proprio il frontman, il più atteso dal pubblico femminile.
Con un disco in fase di lavorazione, in uscita entro l’anno, The Kolors hanno voluto ripercorrere la loro giovane carriera in musica, suonando i brani dal loro disco Out, tra cui la hit Everytime, conosciuta praticamente da tutti grazie ad un celebre spot con protagonista Bruce Willis, Why Don’t You love Me o la stessa Out. Ma in scaletta ci sono anche Me Minus You e My Queen, inseriti nella colonna sonora del film d’animazione Il Regno di Wuba.
Non manca nemmeno l’omaggio ai brani storici della musica italiana, con un medley in chiave rock dei brani Ho In Mente Te degli Equipe 84, Il tempo di morire Eppur mi son scordato di te dell’indimenticato Lucio Battisti, passando per O’ Sarracino di Renato Carosone e Dammi solo un minuto dei Pooh. C’è spazio anche per un’originale cover del brano Diamonds di Rihanna.

Nel ringraziare Baraonda Edizioni e F&P Group per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti delle serata a cura di Elena Arzani:

Previous Paura per Sinead O'Connor: l'artista è stata ritrovata
Next May Rock 2016: Shandon e Punkreas headliner

You might also like

REPORTAGE

L’esplosione dei tempi dispari dei Battles al New Age Club

I Battles, band newyorkese formatasi nel 2002, chiude il mini tour italiano di 3 date con un concerto a dir poco pazzesco. Dopo Roma e Milano arrivano al New Age

REPORTAGE

Ritorno al futuro: i Baustelle in salsa pop

I Baustelle devono crederci molto nell’ultimo album  se praticamente tutta la prima parte del concerto tenuto a Bologna lo scorso 14 marzo è l’esecuzione in sequenza de L’Amore e La

GALLERY

Matthew Caws dei Nada Surf fa volare il pubblico ferrarese

Matthew Caws e i Nada Surf sono passati dall’Italia poco più di un anno fa, quando durante la serata di Halloween fece impazzire il pubblico del Zona Roveri di Bologna.