La Notte della Taranta per i terremotati: musica e solidarietà sul palco di Melpignano

La Notte della Taranta per i terremotati: musica e solidarietà sul palco di Melpignano

Mentre ad Amatrice e nei comuni limitrofi si continua a scavare, alla ricerca degli ultimi sopravvissuti, l’Italia non sta certo a guardare. Sono molte le manifestazioni che si sono mosse per raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto e l’organizzazione della Notte della Taranta, non è stata certo da meno.

Sabato 27 Agosto, sul palco di Melpignano (Lecce), una notte inizialmente pensata per celebrare la fine della stagione estiva si è tramutata nel giorno del dolore, in ricordo di tutte le vittime della tragedia, ma anche di speranza per chi c’è ancora e vuole ricominciare da capo. In apertura, infatti, Carmen Consoli accompagnata dagli artisti ha dichiarato:

“Abbiamo deciso di fare questo concerto per essere più vicini alle vittime di questa immane tragedia. Noi tutti abbiamo devoluto il nostro cachet, dimostrate anche voi la vostra solidarietà”.

Ed il pubblico ha risposto riempiendo i salvadanai disposti per tutta la piazza. Nel frattempo, Carmen Consoli, Fiorella Mannoia, Nada e Tosca hanno intrattenuto il pubblico, con l’aiuto anche di Lisa Fischer e Buika, due artiste straniere che si sono cimentate cantando in dialetto pugliese.

Molta emozione per Tosca, molto colpita dalla tragedia in quanto originaria di quelle zone, che si è lasciata andare in un pianto, consolata poi dalla collega Consoli con un caloroso abbraccio.

Si ringrazia Gabriella Della Monaca e tutta la Fondazione la Notte della Taranta per il graditissimo invito

Foto a cura di Romano Nunziato

 



#Follow us on Instagram