Noel Gallagher’s High Flying Birds in Italia la prossima primavera

Noel Gallagher’s High Flying Birds in Italia la prossima primavera

Subito dopo la pubblicazione del nuovo disco Who Built The Moon?, i Noel Gallagher’s High Flying Birds tornano in tour in Italia con un’unica data il prossimo 11 aprile al Fabrique di Milano. 

L’attesissimo seguito dell’album Chasing Yesterday (2015) s’intitola Who Built The Moon? ed è il terzo disco di Noel Gallagher’s High Flying Birds in uscita venerdì 24 novembre 2017 via Sour Mash.
Pur mantenendo le melodie e la scrittura tipica che contraddistingue la band, l’album si coniuga a metà fra il sperimentale e un jukebox in cui le influenze musicali sono senza tempo. Il disco è frutto della collaborazione creativa, durata due anni, con il famoso producer, dj e compositore, David Holmes.

Questi i dettagli del concerto italiano (organizzazione a cura di Live Nation):
11 aprile 2018
Milano – Fabrique

I biglietti per il concerto saranno disponibili dalle ore 10.00 di mercoledì 27 settembre per gli iscritti a MyLiveNation, mentre la vendita generale partirà dalle ore 11.00 di giovedì 28 settembre su www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Previous Gwen Stefani: ecco il nuovo singolo You Make It Feel Like Christmas
Next The Chainsmokers tornano in Italia a Marzo 2018

You might also like

CONCERTI

Dead Kennedys: due date in Italia il prossimo autunno

La band californiana dei Dead Kennedys, tra le più amate e attive della scena Punk degli anni ’80, nonostante l’ormai noto abbandono del loro leader storico Jello Biafra, non ha

CONCERTI

Lionel Richie: doppio appuntamento live in Italia

La superstar internazionale Lionel Richie tornerà in Italia nel 2016 per due appuntamenti al Lucca Summer Festival e alle Terme di Caracalla a Roma. I concerti di Lionel sono conosciuti

CONCERTI

Dropkick Murphys: un nuovo concerto in Italia per la band

Oggi, alla conferenza stampa di presentazione della stagione estiva del The Jungle a Pisa (località Cascina), sono stati annunciati i primi ospiti internazionali: i Dropkick Murphys. L’amata celtic punk band