Il venerdì è del Linoleum, “robba” fresca a Milano

Il venerdì è del Linoleum, “robba” fresca a Milano

Quando? Ogni venerdì, al termine dell’ennesima settimana lavorativa. Dove? Allo storico locale Rock’and’roll che si trova vicino alla stazione centrale, in Via Bruschetti, 11. E quanto costa? Praticamente e letteralmente gratuito.

È Linoleum, format musicale vincente che porta in città i nuovi attori della scena indie italiana, con tanta voglia di stupire e far conoscere giovani leve e suoni di diversa estrazione e provenienza. Un appuntamento unico che merita attenzione e coinvolgimento, capace di trasformare il locale meneghino in un club mitteleuropeo denso di architetture musicali intriganti e tremendamente interessanti.

Questo venerdì è toccato a Makai, Jumpin’ Quails e Inude, protagonisti di un live sudato e ben attrezzato, con effetti scenici collaudati e ritmi di cambio sul palco molto veloci. Parte Makai, titolare di un ultimo disco, Hands, che porta in giro con passione ed energia, da buon napoletano verace che macina elettronica pop con vocazione a tratti dreamy. Producer e musicista, Makai è anche un designer che sputa fuori ritmi sintetici e che risuonano simili a certe esperienze tecnice nordeuropee.

Dopodiché, spazio ai torinesi Jumpin’ Quails, degni sostenitori di un rock dai tratti molto intensi, erede di suoni alla Bauhaus e simili. Voce intrigante, sembra quella del leader degli the Horrors, con timbro energico e coralità che fa ballare i presenti.

Headliner della serata sono però gli Inude, duo attivo dal 2014 che ha registrato il primo Ep: Love is in the eyes of the Animals. Sintetizzatori, keyboards, chitarrina e percussioni elettriche, con al mixer il terzo Inude. Tutto questo al servizio di vocazioni elettroniche moderne, con sprazzi di Edm, ritmi ballabili, e venature raffinate con ambiente sonoro alle spalle molto ben messo in piedi. E così, mentre la sala si affolla, le percussioni dettano legge, sino al passaggio di consegne ai dj che traghettano la ciurma sino a tarda notte.

Vista l’alto interesse musicale e l’atmosfera vivace a cui abbiamo assistito, vi segnaliamo le prossime due date di Linoleum:

– venerdì 09.12.2016, suonerà Regata, con opening act per Victoria Station Disorder e Shapeless Void,

– venerdì 16.12.2016, tocca ai Giungla, mentre aprono Liede (da noi recensito su www.thefrontrow.it/liede-recensione-stare-bravi/) e Kick.

Perché tutto questo è Linoleum, punk nella testa e non per la cresta.

Previous Grande show per i Meshuggah e gli High On Fire all'Alcatraz
Next Pharrell Williams: ascolta la nuova traccia Able

You might also like

RECENSIONI

Stefano Bollani: quando ci si diverte a fare jazz

Nel corso della nostra carriera di cronisti della musica abbiamo visto decine di volte Stefano Bollani e francamente non ci stuferemmo mai di farlo. Non temiamo smentita se affermiamo che

REPORTAGE

L’hard rock scandinavo dei Motorpsycho riempie il TPO di Bologna

Il trio alternative rock norvegese Motorpycho fa tappa con il suo mini-tour italiano al TPO di Bologna. Dopo quasi una carriera trentennale la band ha appena fatto uscire un nuovo LP

REPORTAGE

Slipknot: il racconto e le foto del concerto di Padova

Per la gioia di tutti i maggots italiani ecco tornare dal vivo la band dei 7 (+2) mascherati dell’Iowa. Senza una band di supporto l’attesa si è fatta snervante fino alle