Un’incursione tutta italiana per i 2Cellos a Verona e a Roma

Un’incursione tutta italiana per i 2Cellos a Verona e a Roma

Un’incursione tutta italiana per i 2Cellos, che in una breve pausa del tour mondiale tornano nel nostro Paese per partecipare ai due eventi di maggior rilievo mediatico dell’anno, ovvero la commemorazione di Luciano Pavarotti nel decimo anniversario dalla sua scomparsa, all’Arena di Verona, e la Celebrity Fight Night organizzata in Italia da Andrea Bocelli, in questa quarta edizione a Roma nientemeno che al Colosseo. Le due serate saranno anche trasmesse su Rai1, rispettivamente il 6 e il 15 settembre.

In entrambi le circostanze, fra i grandi ospiti annunciati, i 2Cellos ritroveranno alcuni cari amici, ovvero artisti di grandissimo prestigio con i quali le due rockstar del violoncello Luka Sulic e Stjepan Hauser hanno avuto occasione di collaborare in passato e che hanno sempre speso parole di stima su di loro. Infatti al Luciano Pavarotti 2017 all’Arena di Verona – dove i 2Cellos ritornano dopo il proprio concerto sold out nel 2016 – c’è Zucchero, con il quale hanno duettato a più riprese, sia in studio, registrando con lui The Book Of Love per il loro secondo album In2ition del 2013, sia dal vivo in vari concerti di entrambi a Londra e a Zagabria e in tv per lo speciale Zucchero Partigiano Reggiano nel 2016. Mentre al concerto di Gala della Celebrity Fight Night al Colosseo, è atteso Sir Elton John, ovvero colui che per primo e in tempi non sospetti ha espresso sui 2Cellos il giudizio definitivo, definendoli “la cosa più eccitante dai tempi di Jimi Hendrix al Marquee Club negli anni ’60”, e che nel 2011, prima ancora del loro debutto discografico, li volle in tour con sè.

I 2Cellos, al netto delle sorprese che nel loro caso è sempre lecito aspettarsi, hanno preparato un set ad hoc per ognuna delle due occasioni: uno per celebrare secondo il proprio stile crossover fra rock e lirica la memoria di Luciano Pavarotti con brani cari al tenore per eccellenza, che per primo comprese e promosse la contaminazione fra generi musicali e la collaborazione fra artisti di estrazione diversa; l’altro per rendere ancora una volta memorabile la propria partecipazione a un evento organizzato da uno degli artisti viventi da loro maggiormente apprezzati, Andrea Bocelli, che li ha voluti ospiti non solo in varie edizioni della “Celebrity Fight Night”, ma anche al suo Teatro del Silenzio a Lajatico nel 2015.

Prossimamente i 2Cellos riprenderanno The Score World Tour, che prende il nome dal loro quarto album uscito il 17 marzo 2017 (Sonymusic/Portraits). Dopo la partenza in Europa, con 5 concerti anche in Italia fra marzo e giugno, organizzati da VignaPR di Luigi Vignando, in collaborazione con Vivo Concerti, il tour si è trasferito negli Stati Uniti per una prima serie di date americane, in autunno sarà ancora in alcune capitali europee e poi fino a metà 2018 di nuovo in USA. Nel frattempo Luka e Stjepan, come divertissement fra un concerto e l’altro, hanno caricato sul proprio canale Youtube la loro personalissima versione del tormentone estivo Despacito, totalizzando a oggi più di 12 milioni di visualizzazioni (http://bit.ly/2Cellos_Despacito)

Sito ufficiale: www.2cellos.com    Tutte le info su www.2cellositalia.it

INFO 2CELLOS PER L’ITALIA: VignaPR
UFFICIO STAMPA 2CELLOS: pantarei 3.0

You might also like

CONCERTI

I Duran Duran live all’Home Festival, per l’unica data italiana

L’ottava edizione di Home Festival si terrà a Treviso in zona ex Dogana da mercoledì 30 agosto a domenica 3 settembre 2017. Dopo le 88 mila presenze dello scorso anno

CONCERTI

Stef Burns: annunciate le nuove date dell’Home Again Tour

Dal 7 dicembre Stef Burns torna per una serie di concerti che partono da Pesaro e toccando centro-nord Italia arrivano in Svizzera, a Bellinzona il 16 dicembre. Ora vive in

CONCERTI

Grande successo per l’European Tour di Tiziano Ferro: nuove date

Continua inarrestabile il successo di Tiziano Ferro e del suo European Tour che – durante le ultime 24 ore ha registrato il record di vendite di biglietti (oltre 60.000!).  A causa