intervista a Pasquale Gentile

intervista a Pasquale Gentile

Da venerdì 18 febbraio, è in radio e in digitale “CHE MALE C’È”,  il brano che segna il ritorno in grande stile del cantautore pugliese GENTILE.

 

“Che male c’è” rappresenta una riflessione sulla solitudine. La presa di coscienza di GENTILE attraversa diversi stadi, partendo da atmosfere oscure sino ad arrivare ad un barlume di speranza finale, grazie ad un climax ascendente di emozioni che porta l’autore a vederci chiaro e ad apprezzare i risvolti positivi di questa condizione.

Caratterizzato da sonorità capaci di miscelare alla perfezione l’identità fortemente rock del cantautore e il suo stile che spazia tra cantautorato e il pop, “Che male c’è” è un brano spontaneo e trasparente, con cui GENTILE dà sfogo ad un flusso di coscienza intimo e personale, che culmina in un’inedita definizione di libertà.

«In una notte, durante un temporale – racconta GENTILE – mi sono reso conto che la solitudine può essere la più grande forma di libertà»

“Che male c’è” rappresenta un interrogativo e al contempo una risposta, una consapevolezza nuova che guida il cantautore verso orizzonti da scoprire. Questo brano è il grido di chi assapora una nuova forma di libertà, fatta di accettazione e di miglioramento.

Scritto da GENTILE e prodotto dallo stesso cantautore presso Flower Studio, il brano “CHE MALE C’È” rivela la sua voglia di sperimentare e di approfondire generi musicali attraverso la loro commistione; il risultato è un ensemble di sonorità moderne e ricercate che rispecchiano perfettamente l’evoluzione e l’intensità degli stati d’animo di GENTILE. Il brano è arricchito dalle chitarre di Mattia Tedesco (Vasco Rossi, Achille Lauro), dal contributo di Davide “Dado” Neri (Piero Pelù, Gianna Nannini) al basso e da Giuseppe Sangiorgio alla batteria.

BIO:

Classe 1981, il cantautore Pasquale Gentile, in arte GENTILE, si approccia per la prima volta al mondo della musica all’età di dodici anni, iniziando a strimpellare la chitarra. La passione si è evoluta poi in interesse verso la batteria, consentendogli di ricoprire il ruolo di batterista in numerose cover band specializzate nel blues e nel rock. Nel dicembre del 2020 arriva l’esordio: con il brano “Solo musica”, GENTILE apre agli ascoltatori le porte del suo immaginario e della sua poetica. Nell’agosto del 2021 si concede di sperimentare sonorità fresche e spumeggianti, vicine al reggaeton, con il singolo “Fantastiche bugie” per poi tornare a raccontarsi con il brano “Che male c’è”, in radio e in digitale dal 18 febbraio

 

Pasquale ci ha concesso una breve intervista che potete ascoltare qui sotto:

Un ringraziamento particolare a Parole e dintorni 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi