X Factor 9 verso la semifinale: il pubblico elimina Luca

x-factor-9-luca

X Factor 9 verso la semifinale: il pubblico elimina Luca

Si stringe il cerchio attorno ai concorrenti del talent show X Factor, che ieri – in diretta dagli studi Sky di Milano – ha messo in scena il sesto live show. Importante per i concorrenti sorpassare questo ultimo scoglio prima della prossima puntata, la semifinale, in cui sarà data loro la possibilità di presentare l’inedito.

Ma torniamo alla puntata, per la quale i sei concorrenti rimasti in gara hanno dovuto preparare due brani, uno per ogni manche. L’apertura è affidata ad un medley-tributo a Michael Jackson, durante la quale i ragazzi si cimentano su alcuni dei classici del Re del pop, contornati da una scenografia davvero spettacolare, curata da Luca Tommassini.

La prima serie di esibizioni impone ai talenti in gara di esibirsi su un brano italiano, in quanto probabilmente la produzione si è resa conto che in questa edizione sono davvero mancati brani nella nostra lingua madre, tranne qualche rara eccezione.
Ad aprire le danze è Davide Shorty che presenta la sua convincente versione reggae de L’Italiano di Toto Cutugno, seguito da Enrica con Adesso e Qui di Malika Ayane. Poi è il turno dei Moseek, con una bella rivisitazione del brano dei Subsonica Tutti i Miei Sbagli e di Giosada che ha il difficile compito di interpretare Amore Che Vieni Amore Che Vai di Fabrizio De Andrè. Tocca poi a Luca, che canta con l’influenza, ma risulta comunque convincente nella sua personale versione de Ti Scatterò Una Foto di Tiziano Ferro. Chiudono gli Urban Strangers con La Libertà di Giorgio Gaber.

Prima di annunciare il primo artista in ballottaggio, Cattelan introduce l’ospite internazionale della serata: è Jess Glynne, che canta Take Me Home, estratto dal disco di debutto I Cry When I Laugh.
Il presentatore, anche questa sera in giacca brillantinata, chiude il televoto ed annuncia che la prima concorrente a sfidarsi stasera al ballottaggio è Enrica, che non potrà, quindi, partecipare alla seconda manche.

La seconda serie di esibizioni, a tema libero, è introdotta dai Moseek con una coraggiosa e personalissima rivisitazione del brano Do I Wanna Know? degli Arctic Monkeys. A seguire Luca ha trovato la sua “comfort zone” con Stitches di Shawn Mendez, mentre Giosada merita davvero un applauso per la sua performance su Shock The Monkey di Peter Gabriel. Tocca poi agli Urban Strangers con il classico di Beck, Loser, che non convince particolarmente Mika, grande fan dell’artista; chiude Davide Shorty con Wildfire di SBTRKT.

Questa seconda manche, manda al ballottaggio insieme ad Enrica, l’altro concorrente più giovane, Luca. Sia Mika che Skin si trovano, dunque, in una difficile situazione, essendo entrambi i concorrenti gli ultimi della squadra.
Se Elio appare abbastanza sicuro nel mandare a casa Luca, Fedez chiama il tilt e lascia decidere al pubblico.
200 secondi che sceglieranno il destino dei due giovani artisti.
Il pubblico ha deciso, questa volta a lasciare il programma è Luca, che può comunque essere fiero della strada percorsa fino a qui, con il piccolo rammarico di essere arrivato ad un passo dalla semifinale e dalla presentazione dell’inedito.



#Follow us on Instagram