X Factor 2016, le ultime dai Bootcamp: ecco chi andrà agli Home Visit

X Factor 2016, le ultime dai Bootcamp: ecco chi andrà agli Home Visit

Ieri sera, in diretta su Sky Uno sono andate in onda le ultime selezioni dei Bootcamp di X Factor 2016, che hanno decretato i concorrenti che la prossima settimana si sfideranno agli Home Visit per aver un posto nell’ambitissima fase Live del programma.

Dopo Fedez e Alvaro Soler, ieri sera è toccato ad Arisa e Manuel Agnelli, rispettivamente giudici degli Under Uomini e Over.

Molte critiche sono fioccate sulle scelte di Arisa, sicuramente discutibili.
Ma andiamo per gradi. Il primo a salire sul palco è il giovane Lorenzo Aciero che sforna una personale versione di Summertime Sadness di Lana Del Rey che convince i giudici. La sedia è sua. Arriva poi Enrico Matheis che strega il pubblico con il suo timbro molto particolare sulle note di Budapest di George Ezra. Anche per lui, una sedia. Convince meno l’esibizione di Antonio Celestino con 3 Minuti dei Negramaro, ma Arisa sembra soddisfatta, molto più che con i precedenti concorrenti, e gli assegna una sedia. E’ il turno di Michele Merlo che porta la cover di Fix You dei Coldplay, particolare grazie al suo timbro ma da cui traspare davvero poca emozione. Per ora, essendoci diversi posti liberi, gli viene data una sedia. Sale sul palco il timido Pietro Basso che esegue All The Stars di Ed Sheeran, che non conquista tutta la giuria, ma colpisce Arisa. A seguire Federico Baroni suona e canta sulle note di 9 Crimes di Damien Rice, cercando di coinvolgere i giudici che alle audizioni avevano avuto qualche dubbio su di lui. Non ce la fa del tutto, ma Arisa decide di dargli una sedia. Sale poi Lorenzo Aleandri che per questa fase sceglie Smells Like Teen Spirits dei Nirvana, un pezzo poco adatto a questa fase del programma, tanto che 3 giudici su 4 criticano aspramente la sua esibizione. Ma chi sceglie è Arisa ed è l’unica che sembra aver sentito l’energia di questo ragazzo, tanto da decidere di farlo sedere. I posti, però, sono esauriti, quindi è d’obbligo lo switch con Michele. Sul palco sale il frizzante Marco Ferreri che stasera sceglie un’esibizione più tecnica, portando Writing On The Wall di Sam Smith, che convince tutti e costringe Arisa ad eliminare Antonio. Tocca poi a Salvatore Misiano che porta il classico Mi Sono Innamorato di Te di Luigi Tenco, che non incanta ma che basta per convincere Arisa a far alzare Federico. Bellissima l’esibizione del giovane Gabriele Esposito che propone The Man Who Can’t Be Moved dei The Script, che viene accolta con la standing ovation del pubblico e gli fa guadagnare una sedia. Se ne va Enrico. Approda poi sul palco Lorenzo Lumia (in arte Loomy) che porta Sotto Casa di Max Gazzè: l’emozione gli gioca un brutto scherzo ed il ragazzo dimentica una strofa, cerca di salvare il salvabile eseguendo un freestyle, che però non piace affatto ai giudici. O meglio, solo ai tre uomini, mentre Arisa vede del potenziale e decide di farlo sedere. Lo switch – il più fischiato e criticato della serata – è con Gabriele, che se ne va tra lo sgomento del pubblico e degli altri giudici. La tensione è latente e tocca a Diego Conti scioglierla; lo fa con una performance su Riptide di Vance Joy, non troppo convincente, ma abbastanza per fargli guadagnare una sedia. Si alza Pietro. L’ultimo concorrente per questa categoria è Diego Micheli, un vero e proprio personaggio. Porta la sua personale versione di Crazy di Gnarls Barkley, che gli fa conquistare l’ambita sedia. Lo swich è con Lorenzo.

Ecco dunque definita la squadra di Arisa che andrà agli Home Visit: Diego Conti, Diego Micheli, Lorenzo Lumia, Salvatore Misiano, Marco Ferreri e Lorenzo Aleandri.

Chiude la fase Bootcamp la selezione di Manuel Agnelli, molto sicuro e metodico nelle sue scelte per gli Over. E’ Simone Pietropaolo, in arte Muna, a rompere il ghiaccio: porta una cover del successo dei Bastille Pompeii. Nulla di eccezionale, ma essendoci così tanti posti liberi, una sedia per lui ora è d’obbligo. Tocca poi a Sarah Dietrich, che nelle audizioni aveva incantato per la sua grande tecnica: oggi presenta La Canzone dell’Amor Perduto di De Andrè. Un’esibizione senza sbavature, talmente perfetta tecnicamente che risulta senza emozione. Agnelli non le nega una sedia, ma con riserva. Simone Nannicini strega con la sua interpretazione di Let It Go di James Bay, la sedia è sua. E’ il turno di Sara Robin che risulta anche lei troppo attenta alla tecnica e poco all’intepretazione per il brano Kiss From A Rose di Seal. Agnelli decide di darle la sedia, ma anche lei con riserva. Convince poco anche Giovanni Diana che presenta Mentre Dormi di Max Gazzè, ma – almeno per ora – la sedia c’è anche per lui. Sale sul palco un determinatissimo Michele Leonardo Cavada (in arte Kenny Ray) che dedica Lay Me Down di Sam Smith al padre, scomparso di recente. Manuel lo trova molto migliorato dalle audizioni e gli da una sedia. Non colpisce invece Matteo Ghione Taveira che con la sua esibizione sulle note di The Dock Of The Bay di Otis Redding sembra non tirare fuori la propria personalità. Manuel lo manda a casa, tra i fischi del pubblico. Eva Pevarello conferma i giudizi avuti alle audizioni, portando la sua cover di Don’t Know Why di Norah Jones. Manuel non ha dubbi e le da una sedia, lo switch è con Sarah. Sale poi sul palco Veronica Marchi che stavolta porta la sua personale versione di Piece Of My Heart di Janis Joplin, che non convince del tutto ma che basta per farle guadagnare una sedia. Si alza Simone. L’emozione gioca un brutto scherzo a Armando Pavone, che sbaglia totalmente la tonalità del celebre pezzo La Donna Cannone di De Gregori. Agnelli ammette di essere deluso dall’esibizione e consapevole del fatto che il ragazzo ha grande difficoltà a reggere la pressione. Lo manda a casa. E’ il turno di Alessandra Fortes Silva che, con chitarra alla mano, esegue Fall In Love di Sammy J, che evidenzia il suo timbro potente. Ad alzarsi stavolta è Michele, che si dichiara molto deluso. Chiude la carrellata degli Over Andrea Biagioni che esegue un’emozionante versione di Halleluja di Leonard Cohen, che gli fa guadagnare di diritto una sedia. Stavolta ad alzarsi è Sara.

Anche la squadra degli Over guidata da Manuel Agnelli è al completo: Andrea Biagioni, Alessandra Fortes Silva, Veronica Marchi, Eva Pevarello, Giovanni Diana e Simone Nannicini.

L’appuntamento è, dunque, per la prossima settimana con l’ultimissima selezione prima dei Live, gli Home Visit. Non vi resta che sintonizzarvi su Sky Uno il prossimo giovedì dalle ore 21.15.

You might also like

NEWS

Desert Trip Festival: la grande musica in scena ad Indio

Questo week-end, più precisamente dal 7 al 9 Ottobre – ad Indio (California) si è tenuto l’evento musicale dell’anno. Un Festival che è stato anche l’appuntamento con la grande musica

NEWS

Royal Blood: su Twitter una piccola anteprima del nuovo disco

C’è molta attesa attorno al ritorno dei Royal Blood, che proprio ieri hanno rotto il silenzio per anticipare poco meno di un minuto di musica di quello che sarà il

NEWS

Sabato su RaiUno l’appuntamento con Zucchero Partigiano Reggiano

Serata evento per Zucchero ‘Sugar’ Fornaciari, sabato 10 settembre, dall’Auditorium RAI di Roma. Zucchero Partigiano Reggiano, condotto da Massimo Giletti su RaiUno (ore 21.15), non racconterà la storia di Zucchero