X Factor 2016: assegnate le categorie, i primi sopravvissuti dai Bootcamp

Dopo le prime puntate di audizioni, finalmente l’edizione 2016 del talent X Factor sta entrando inesorabilmente nel vivo. La puntata di ieri sera ha svelato quale categoria è stata assegnata ad ogni giudice, non senza sorprese o polemiche.

E così, se con i gruppi ci sarebbe piaciuto vedere Manuel Agnelli, al leader degli Afterhours sono spettati “gli anziani”, come così ha scherzosamente definito la categoria degli Over 25. La categoria probabilmente più stimolante – quella delle band – è andata nelle mani forse troppo inesperte di Alvaro Soler, mentre ad Arisa avrà da lavorare parecchio con gli Under Uomini. E, dulcis in fundo, la categoria delle Under Donne – davvero tosta quest’anno – è stata assegnata a Fedez.

Ed è toccato proprio a quest’ultimo fare la prima selezione tra le pretendenti, con il sadico gioco delle sei sedie. Una selezione che ha messo in seria difficoltà il rapper, in quanto le concorrenti – seppur giovanissime – hanno veramente dato vita ad ottime esibizioni.
E così si esibiscono Alice Micheli con una frizzante performance sulle note di I Wish di Stevie Wonder, Claudia Cuccovillo con Chasing Pavements di Adele, Noemi Capone con Per Sempre di Nina Zilli, Debora Cardinale (Charlotte) con Jolene di Dolly Parton e Irene Cavallo con Dancing di Elisa. Tutte e 5 conquistano inizialmente l’ambita sedia, ma ora per Fedez cominciano i problemi, visto che mancano alcune tra le più brave ed originali. A Federica Perazzotti che rischia portando Controvento di Arisa, il rapper deve dire di no. E’ il turno di Sofia Rollo, giovanissima ed acerba, che porta il brano di Nina Simone My Baby Don’t Care For Me che non convince la giuria, ma colpisce Fedez che le assegna una sedia. Ora viene il bello.
Entra in scena Grace che rischia il tutto e per tutto presentando la sua versione voce-percussioni di Daddy Lessons di Beyoncè. E’ standing ovation. E al giudice non resta che chiedere lo switch con Noemi. La dolcissima voce di Valentina Giardullo conquista il rapper che la definisce “una delle sue preferite”: una sedia è d’obbligo anche per lei, si alza Claudia. E’ il turno di Rossella Discolo che non convince al 100%, ma che per Fedez è la concorrente con cui potrà fare “il lavoro più stimolante”. Una sedia anche per lei, stavolta ad alzarsi è Irene. L’emozione gioca brutti scherzi a Caterina Cropelli, costretta a fermare la sua esibizione che però non si lascia abbattere e riprende, in modo egregio. Un altro switch con Alice. Shady Cherkaoui non riesce a sciogliere i dubbi delle audizioni e viene mandata a casa; con un po’ di lavoro la prossima edizione può ritentarci. Chiude la categoria Gaia Gozzi, che con la sua esibizione fa esclamare a Fedez “se non ti do una sedia sono un cog****e!” E così ad alzarsi stavolta è Charlotte.
Abbiamo, dunque, i sei nomi delle sei concorrenti Under Donne che andranno agli Home Visit:  Sofia Rollo, Grace, Valentina Giardullo, Rossella Discolo, Caterina Cropelli e Gaia Gozzi.

Ma le scelte che hanno fatto più discutere, ieri sera, sono quelle perpetrate dal giovane ed inesperto Alvaro Soler, assegnato ai Gruppi. 
I primi ad esibirsi sono i Soul System, che portano una versione del tutto rinnovata di Roma/Bangkok, hit di Giusy Ferreri e Baby K. Una sedia per loro, anche se l’esibizione non convince al 100%. Gli Hangovers non si fanno fermare da una frattura al polso del batterista e presentano un’ottima versione acustica del classico di Simon & Garfunkel The Sound Of Silence, che gli permette di conquistare una sedia. I Kuda si esibiscono sulle note Walking On The Moon dei Police che risulta troppo simile all’originale. Si siedono anche loro, con qualche riserva. E’ il turno dei Muzak che non convincono con la loro versione di Pensiero Stupendo di Patty Pravo. Alvaro decide di non farli sedere, scelta condivisa da tutti i giudici. Irrompono sul palco i Jarvis, che alle audizioni non avevano convinto il loro giudice. Con una versione di Chelsea Dagger fanno cambiare idea ad Alvaro, ma – per la verità – una cosa del genere si è già sentita. Una sedia c’è anche per loro. E’ il turno delle Coraline, le tre sorelle che alle audizioni avevano stregato i giudici. Stavolta abbandonano l’acustico per l’elettrico, presentando una cover molto “scolastica” di Toxycity dei System Of A Down. L’esibizione è poco convincente, ma il potenziale delle ragazze è davvero altissimo. Alvaro decide di dar loro una sedia, con riserva. Salgono sul palco i Klune che si guadagnano una sedia con l’esibizione di Com’è Buia la Città dei Ridillo. E’ il turno della boyband dei Five Stories che presenta una cover sconnessa di Basket Case dei Green Day. L’esibizione non convince nè giudici (tranne Arisa) nè pubblico, ma Alvaro decide comunque di dar loro una sedia, facendo alzare – tra i fischi del pubblico e le facce sbigottite dei giudici – gli Hangovers. Salgono poi gli Oak che spodestano i Klune con la loro versione di Time To Pretend degli MGMT. I Les Enfants propongono Dancing In The Dark di Bruce Springsteen e convincono Alvaro, tanto da fargli decidere di fare lo switch con i Five Stories. E’ il turno degli IISO che con una personalissima versione de I Cigni di Balaka di Al Bano prendono il posto dei Kuda. Ultimo ad esibirsi il duo con base a Berlino dei Daiana Lou, che piacciono e convincono con la loro esibizione su Heavy Cross dei The Gossip. Alvaro decide che una sedia deve essere loro ed elimina le Coraline, facendo arrabbiare giudici e pubblico.
Ed ecco quindi i sei nomi che rivedremo tra due settimane agli Home Visit: Soul System, Jarvis, Oak, Les Enfants, IISO e Daiana Lou.

L’appuntamento con i Bootcamp di X Factor 2016 è per giovedì prossimo, sempre su Sky Uno.

Previous Esce oggi in due versioni Talento, il nuovo album di Briga
Next Ligabue annuncia le date del Made In Italy Tour 2017

You might also like

EVENTI

MTV EMA 2015: Taylor Swift domina le nomination

I nominati nelle categorie degli MTV EMA 2015 sono stati annunciati da MTV attraverso Snapchat e ora sono ufficialmente aperte le votazioni. Taylor Swift guida la classifica delle artiste più

NEWS

Francesco Guccini: una tre giorni dedicata al cantautore a Porretta Terme

Francesco Guccini, dopo il successo della sua ultima raccolta Se Io Avessi Previsto Tutto Questo – Gli amici, la strada, le canzoni (Universal) e del suo libro di racconti Un Matrimonio,

NEWS

Niccolò Fabi: a novembre l’ultimo concerto e poi una pausa dalla musica

Arrivano da una recente intervista con La Stampa, le parole che hanno lasciato sbigottiti le migliaia di fans di Niccolò Fabi, senz’altro uno dei cantautori più apprezzati della scena. In