Il rock dei Wilco infiamma Ferrara Sotto Le Stelle

Dopo tre anni di attesa torna in Italia la band statunitense Wilco, una tra le formazioni più influenti e amate degli ultimi decenni. Autori di album fondamentali per la storia del rock come Yankee Hotel Foxtrot, A Ghost Is Born, Sky Blue Sky, Wilco (The Album), The Whole Love e ultimo Star Wars, uscito lo scorso anno per dBpm/ Spingo e descritto da Jeff Tweedy come «uno scatto di gioia: una divertente sorpresa»; undici tracce inedite, registrate al Loft di Chicago.

Ad aprire il concerto ci pensa Kurt Vile, dotato e celebre songwriter americano che grazie al suo sound riesce a scaldare perfettamente il pubblico che ora mai sta riempendo la piazza ferrarese.
Kurt non è un gruppo spalla, anzi il suo set è lungo e intenso e si fa apprezzare per la sua voce calda e penetrante.

I Wilco sono Jeff Tweedy, John Stirratt, Glenn Kotche, Nels Cline, Patrick Sansone, Mikael Jorgensen. Quando il gruppo sale sul palco la folla li acclama subito con un grosso urlo. Cominciano subito con la bellissima Moore…,Random Name Generator, tutte tratte da Star Wars .
Il concerto procede incessante con tutti i loro più grandi successi come ad esempio I Am Trying to Break Your Hear,  Via Chicago o Dawned on Me.

La band è in gran spolvero Tweedy ha dimostrato ancora una volta il perché  è uno dei migliori frontman del rock, il bassista John Stirratt ha aiutato alla grande Tweedy nelle parti vocali, Pat Sansone è come sempre un grandissimo chitarrista e non solo e Glenn Kotche alla batteria è sempre il perno  inamovibile della parte ritmica.
Altri momenti da sottolineare sono durante Heavy Metal Drummer che anticipa di qualche canzone gli encore acustici.
I Wilco in versione acustica secondo il mio parere danno il meglio di se , pochi fronzoli e senza diavolerie elettroniche, solo voce chitarre e percussioni per uno mini show incredibile. Chiudono con la bellissima cover California Stars.

Non solo Wilco, ma questa accoppiata fantastica con Kurt Vile è stata veramente magica per una serata all’insegna del rock più vero e sincero .

SETLIST:
More…
Random Name Generator
I Am Trying to Break Your Heart
Art of Almost
Pickled Ginger
Hummingbird
Handshake Drugs
Cold Slope
King of You
Via Chicago
Spiders (Kidsmoke)
Jesus, Etc.
Box Full of Letters
Heavy Metal Drummer
I’m the Man Who Loves You
Dawned on Me
Impossible Germany
The Late Greats
Encore:
Misunderstood (acoustic)
It’s Just That Simple
(acoustic)
War on War
(acoustic)
I’m Always in Love
(acoustic)
California Stars
(Billy Bragg & Wilco cover) (acoustic)
A Shot in the Arm

Un ringraziamento particolare a DNA concerti per l’invito e a Ferrara Sotto Le Stelle per l’ospitalità

Foto e testo di Carlo Vergani

Wilco

Kurt Vile



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi