I ragazzi morti portano l’Inumano Tour sotto le due torri

I ragazzi morti portano l’Inumano Tour sotto le due torri

Tre Allegri Ragazzi Morti hanno pubblicato l’11 marzo 2016 Inumani, il loro ottavo album in studio. Inumani è uscito per La Tempesta Dischi, distribuito fisicamente da Master Music e digitalmente da Believe. Inumani contiene undici nuove tracce (prodotte da Paolo Baldini)

Sul palco con Tre allegri ragazzi morti ci sarà anche Adriano Viterbini, chitarrista dei Bud Spencer Blues Explosion che ha da poco dato alle stampe l’incredibile album solista Film|O|Sound. Adriano diventa così il quinto allegro ragazzo morto con Davide Toffolo, Enrico Molteni, Luca Masseroni e Andrea Maglia, avverando la profezia della storia a fumetti di Davide Toffolo in questi mesi in edicola: Cinque allegri ragazzi morti.

In apertura Honeybird & the Monas.

Questo terzetto suona una musica piacevole che trova in Monique Mizrahi la sua leader.

Plistrumentista e cantante, gli piace  mischiare continuamente le carte in tavola, fra rock, jazz, funky, echi caraibici .

In Italia è in tour è seguita da Gioele Pagliaccia (Joe Lally, Gianni Gebbia) batteria/ voce e Gigi Funcis (Eterea Post Bong Band, Musica Per Bambini, Elli de Mon) elettronica e manipolazione sonora/basso.

Il concerto dei Tre Allegri Ragazzi Morti è incentrato prevalentemente sul loro ultimo disco Inumani, che ha visto anche la collaborazione di mostri sacri della musica italiana come Lorenzo Jovanotti.

I TARM avevano già lavorato con Lorenzo negli anni passati, aprendo i suoi concerti per il tour negli  stadi nel 2013. In questo album ci sono anche altre collaborazioni che portano a sonorità più folk, funky e con l’inserimento di sonorità più roots e rock blues, che accompagnano la prima parte del concerto con brani come Ruggero .

Con uno degli inni dei ragazzi morti Ogni adolescenza il concerto prende la direzione di Primitivi del futuro con sonorità più reggae con brani come puoi dirlo a tutti.

Il concerto procede su questa via con Davide che fa salire anche Monique Mizrahi sul palco per rendere l’atmosfera ancora più caraibica.

Naturalmente come tutti fans della band di Pordenone lo sanno il concerto non finisce così, anzi gli encore sono un piccolo concerto con l’inserimento di molti brani datati come la stupenda come il Mondo prima o di cosa parla veramente una canzone?.

L’inserimento di Adriano Viterbini nei concerti è un molto interessante. Il chitarrista dei BSBE è un chitarrista incredibile è rende ancora più piacevoli i brani nuovi e vecchi dei TARM.

Due ore spensierate di uno dei gruppi migliori della scenda rock italiana, che magari non è più aggressivo come agli inizi, ma che con le sperimentazione degli ultimi anni rendono il progetto sempre più interessante.

Grazie a  Lunatik per il gentile invito!

Testo e foto della serata a cura di Carlo Vergani.

Previous Die Antwoord: due concerti a Firenze e Genova in estate
Next Frank Turner & The Sleeping Soul al New Age: folk e punk non sono mai stati così vicini

You might also like

REPORTAGE

Standing Ovation agli Arcimboldi per Gianna Nannini

Il Teatro degli Arcimboldi di Milano ospita, per la terza volta in una settimana, Gianna Nannini ed il suo Hitstory Tour 2016, che replicherà anche questa sera prima di spostarsi

GALLERY

L’Estathè Market Sound balla al ritmo meticcio dei Gogol Bordello

Dopo il debutto all’A.M.A. Music Summer Festival di Treviso (QUI il reportage) e la grande accoglienza ricevuta a Bologna, i Gogol Bordello approdano con il loro nuovo tour all’Estathè Market

GALLERY

Il Teatro San Domenico si veste di Blues con Fabio Treves Blues Band

Una serata speciale per festeggiare oltre 40 di musica Blues e a calcare il palco del prestigioso Teatro San Domenico di Crema ieri sera c’era proprio lui Fabio Treves (soprannominato