rollingstones

The Rolling Stones: in cantiere un nuovo biopic sul periodo di Exile On Main Street

Un nuovo film che racconterà il “making of” di uno degli album più discussi e amati dei The Rolling Stones – il doppio album Exile On Main Street – è in cantiere. Nel lungometraggio di racconterà del caotico periodo vissuto dalla band, durante le registrazioni del disco, che avvenne in Costa Azzurra nel 1972, durante quello che è definito l’Esilio fiscale della formazione.

La pellicola sarà basata sul libro biografico del giornalista Robert Greenfield, Exile On Main Street: A Season In Hell With The Rolling Stones, uscito nel 2006. In quell’occasione Greenfield racconta l’intervista a Keith Richards fatta nella sua villa durante le registrazioni del disco.
A dirigere il film, il regista Andy Goodard, già al lavoro su alcuni episodi di Downton Abbey, Doctor Who e Torchwood. I diritti, invece, sono stati acquistati nel 2012 dalla Virgin.

 

Secondo il magazine Deadline Hollywood, Goddard al momento è alla ricerca degli attori che interpreteranno Keith Richards e Mick Jagger.
Secondo l’autobiografia del bassista Bill Wyman [dal titolo Stone Alone], durante le registrazioni di Exile On Main Street, la band si ritrovò divisa in due: chi faceva uso di droghe (Keith Richards e Mick Taylor) e chi aveva deciso di astenersi (Mick Jagger, lo stesso Wyman ed il batterista Charlie Watts).



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi