Terza ed ultima serata al Ferrara Buskers Festival 2020

ambramarie

Terza ed ultima serata al Ferrara Buskers Festival 2020

Ieri sera, nonostante il maltempo, si sono concluse le esibizioni degli artisti invitati al Ferrara Buskers Festival 2020.

Oggi vi proponiamo gli ultimi 4 artisti che si sono esibiti tra le 5 splendide location scelte dagli organizzatori per vivere in totale sicurezza il festival.

MARCO SBARBATI DUO:

Marco Sbarbati è un busker e cantautore italiano. Il suo primo “palco” è stata Piazza Maggiore a Bologna, città in cui si trasferisce nel 2007 e dove viene notato da Lucio Dalla, durante un’esibizione in strada. Grazie all’amicizia con Spring Groove, una cantautrice americana che lo introduce nel mondo del busking, partecipa a numerosi festival, fra cui il Ferrara Buskers Festival. A Bologna registra il suo primo EP ed inizia la sua collaborazione artistica con Lucio Dalla, per la colonna sonora del film AmeriQua. Nel 2013 registra il secondo EP “Marco Sbarbati” con Corrado Rustici per Sugarmusic. In questo periodo apre i concerti per Incognito, Marta Sui Tubi, Giuliano Dottori, Brunori Sas, Dente, Jack Savoretti ed Elisa all’Arena di Verona. Ha cantato insieme a Erica Mou, Diodato, Marco Guazzone e altri artisti italiani, nel brano “Senza Mentire”, insieme per la ricerca sulla Sclerosi Multipla. Nel 2016 crea con Roberta Giallo, lo spettacolo “Incontri Fortunati”. Marco ha da poco terminato il suo primo album di inediti con Max Ficara, in uscita il 27 agosto 2020. Affezionato al Festival si presenta, per questa LIMITED, in un inedito duo con la violoncellista Bruna Di Virgilio.

GIORGIA JOB:

Nata e cresciuta in Trentino, nella Val di Non, si avvicina alla musica durante gli anni del liceo. Il punto di svolta della sua rivoluzione personale e artistica avviene durante un viaggio a Dublino dove scopre la musica in stile busking e realizza che quella sarà anche la sua strada. Dal 2015 vive e suona a Berlino, scrivendo e producendo la propria musica con testi in lingua italiana, inglese e tedesca. Cantautrice ”one woman band”, dalla voce graffiante e originale, suona simultaneamente chitarra, armonica, kazoo, cembalino e loop station e scrive testi autobiografici. Si ispira a Janis Joplin e Gianna Nannini e definisce la musica “lingua universale che contiene tutti i colori del mondo.” Per la prima volta farà busking in Italia grazie al Ferrara Buskers Festival.

AMBRAMARIE:

l progetto AmbraMarie nasce nel 2004 e da quel momento viene diffuso un repertorio di pezzi propri e cover, sempre all’insegna della musica rock. Coinvolti nel Ferrara Buskers Festival per loro ammissione quasi “per gioco”, hanno poi trovato una propria dimensione espressiva nel busking e nel contatto diretto con il pubblico, ormai da cinque anni. Nel 2012 esce il suo primo disco “3anni2mesi7giorni”, registrato con il produttore artistico Alessandro Paolucci (Prozac+, Vanilla Sky, Baustelle) e Steve Lyon (Depeche Mode, The Cure, Paul McCartney). Nell’album è presente un featuring con Pino Scotto. Nel giugno 2009 con Piero Pelù e Stefano Bollani partecipa alla realizzazione del cofanetto “Nessuna Pietà” dove tutto il ricavato di questo progetto è dato a Emergency. Nel 2012 è anche la VJ Occupy Deejay su DeejayTv per la rubrica RockDj. Il 2 dicembre 2016 esce il suo secondo album “Bruciava. Tutto”, che contiene un prezioso duetto con Omar Pedrini. Da tre anni è la nuova speaker di RadioFreccia su RTL. L’hashtag che accompagna gli AmbraMarie per questa edizione è: #Kaos, “il nostro bello è essere caotici”.

COSMONAUTIX:

La band dei Cosmonautix nasce nel 2006 e si distingue immediatamente per uno stile unico e inconfondibile che mescola ska, punk, rock e pop ma su una base di musica tradizionale russa, resa da loro emozionante e coinvolgente. Un’interpretazione ineguagliabile che a ogni concerto esplode come un missile in partenza per lo spazio, grazie alla spinta delle melodie tradizionali che vengono fuori suonando la balalaika. I quattro musicisti, originari dell’Ucraina, Bulgaria, Kazakistan e Germania, vestiti con eccentriche tute spaziali russe, navigano nel cosmo della musica del mondo con spirito folle e ironico, divertente e festaiolo. Amano fare busking per essere alla stessa altezza del pubblico. Cosmonautix hanno sede a Berlino, per quanto l’ubicazione esatta della loro base spaziale, come ci tengono a dire, sia top secret. Atterreranno a Ferrara come gradito ritorno dopo la loro apparizione nel 2015.

Oggi Gran Finale con i live streaming che potete seguire a questo indirizzo :

https://www.facebook.com/FerraraBuskersFestival

http://www.youtube.com/user/FerraraBuskers

Un ringraziamento particolare allo staff del Ferrara Buskers Festival per il gentile invito

Foto di Carlo Vergani

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi