SuperBowl 2020: JLo e Shakira regine dell’halftime show

Shakira

SuperBowl 2020: JLo e Shakira regine dell’halftime show

Si sono spenti i riflettori sulla notte sportiva più attesa dell’anno, quella del SuperBowl che nella sua 54esima edizione ha premiato – dopo 50 anni – i Chiefs di Kasas City che hanno avuto la meglio sui 49ers di San Francisco.

Ma la memorabile impresa della squadra all’Hard Rock Stadium di Miami è stata un poco oscurata dalla stupenda performance messa in scena da due delle artiste latine più apprezzate negli Stati Uniti (e nel resto del mondo): le bellissime (e bravissime) Jennifer Lopez e Shakira. Le due artiste, 93 anni in 2, hanno messo in scena uno spettacolo mozzafiato che ha saputo tenere incollati allo schermo per 15 intensi minuti i milioni di spettatori che l’evento raccoglie ogni anno in tutto il globo.

Ad aprire le danze è stata la colombiana Shakira, che brillava nel suo abitino tutto frange rosso, che ha proposto un medley delle sue hit più celebri – ‘She Wolf’, ‘Empire’, ‘Wherever, Whenever’ e ‘Hips Dont’ Lie‘ – durante il quale, oltre alla voce dal timbro inconfondibile, ha dato sfoggio delle sue abilità come ballerina, oltre che musicista.
Al sesto minuto ha fatto il suo ingresso, come una diva, JLo strizzata in un abito in pelle e lustrini che ne valorizzava le curve sinuose. Anche lei, tra un cambio d’abito e l’altro ed una pole dance davvero sensuale (da fare invidia ad una 20enne), ha proposto un medley delle sue canzoni più celebri: ‘Jenny From The Block’, ‘Get Right’, ‘Waiting For Tonight‘ e ‘On The Floor‘. 
Sul palco anche la figlia della popstar newyorkese, Emme di soli 11 anni, che – insieme ad un coro ed un corpo di ballo formato da bambini – ha duettato con la madre sulle note di ‘Born In The U.S.A.’.
L’esplosivo finale dell’halftime show è a due voci: ‘Waka Waka‘ e ‘Let’s Get Loud‘ chiudono uno spettacolo che resterà sicuramente negli annali dell’evento.

Eccolo per intero:

Menzione d’onore va fatta anche per Demi Lovato che ha cantato, prima dell’inizio match, l’inno americano, lo ‘Star-Spangled Banner‘, con una performance da pelle d’oca:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi