SuperBowl 2018: sarà P!nk a cantare l’inno nazionale

SuperBowl 2018: sarà P!nk a cantare l’inno nazionale

Il prossimo 4 Febbraio, in diretta dallo U.S. Bank Stadium di Minneapolis (Minnesota) si svolgerà l’evento sportivo più atteso dell’anno: il 52esimo SuperBowl, ovvero la finale che assegnerà il titolo dell’NFL americana, oggi più che mai apprezzata in tutto il mondo.

Oltre al lato sportivo dell’evento, ad attirare l’attenzione dei media di tutto il globo è anche la performance dell’halftime show, che quest’anno sarà guidata dall’eclettico Justin Timberlake, che sfrutterà la visibiltà dell’evento per promuovere la sua ultima fatica in studio, l’album Man Of The Woods, in uscita il 2 Febbraio.
La presenza di Timberlake, d’altronde, era già stata confermata da tempo, ma la novità di oggi è che a cantare l’inno nazionale – che aprirà ufficialmente l’evento – sarà P!nk. La popstar americana seguirà le orme dei colleghi Lady Gaga, Luke Bryan, Billy Joel, Alicia Keys, Garth Brooks, Beyonce, Christina Aguilera, Whitney Houston e Mariah Carey (giusto per citarne alcuni) che durante le precedenti edizioni hanno presentato la loro personale versione di The Star Spangled Banner.

Previous Da Davys e In.Visible ai fenomeni Uochi Toki, l'Ohibò vi attende
Next The Breeders in Italia la prossima estate per due concerti

You might also like

NEWS

Green Day: concerto a sorpresa con i figli di Billie Joe Armstrong

Domenica scorsa, Billie Joe Armstrong e Mike Dirnt dei Green Day hanno suonato (a sorpresa) ad Oakland, in California. I due musicisti stavano assistendo ad un concerto dei SWMRS (n.d.r.

NEWS

Bob Dylan non si presenterà alla cerimonia per il ritiro del Premio Nobel

Ha fatto discutere, e non poco, l’assegnazione del Premio Nobel per la letteratura a Bob Dylan, annunciata il 13 Ottobre scorso dall’Accademia Svedese. Ma fa ancora più discutere l’atteggiamento tenuto dal

NEWS

Addio a Scott Weiland, ex frontman degli Stone Temple Pilots

E’ una notizia battuta pochi minuti fa, il fondatore ed ex frontman degli Stone Temple Pilots e dei Velvet Revolver, Scott Weiland è morto. Il cantante, che aveva solo 48 anni,