Sting fa risplendere Piazza Grande nell’evento più atteso di Moon & Stars

Sting fa risplendere Piazza Grande nell’evento più atteso di Moon & Stars

Dopo Macklemore & Ryan Lewis (QUI il reportage), ZuccheroSöhne Mannheims, Gölä e Jamiroquai (QUI il reportage), il Moon & Stars di Locarno ha ospitato ieri sera l’evento (probabilmente) più atteso di tutta la rassegna. Ieri sera, 19 Luglio 2017, infatti, il palco di Piazza Grande ha ospitato l’esibizione di Sting, un concerto che ha richiamato nella cittadina ticinese migliaia di fan da tutta la Svizzera.. e non solo.

Ad aprire la serata, il giovane cantautore britannico Tom Odell, che ha presentato al pubblico entusiasta il suo ultimo album Wrong Crowd, il secondo in carriera, dopo il grande successo ottenuto col disco di debutto Long Way Down, che è valso all’artista la vittoria di un Brit Award e di un Ivor Novello. La scaletta proposta dal cantautore è proprio incentrata sui brani di questi due album, spaziando da brani più spensierati fino a brani più intimi ed emozionanti.

Ma quando a salire sul palco è Sting, il sole è già calato su Locarno e l’atmosfera è davvero quella delle grandi occasioni. L’ex Police è attualmente in tour per presentare il suo ultimo album 57th & 59th, un disco che ha stupito per la sua freschezza. Una freschezza che viene riproposta sul palco dall’artista inglese, che per questo tour è accompagnato da una band di tre elementi, quasi a voler riproporre le atmosfere ed il sound senza troppi fronzoli del glorioso periodo con i Police.
Tra i pezzi più recenti sono I Can’t Stop Thinking About You e One Fine Day ad entusiasmare maggiormente l’audience, ma ancora di più i pezzi più datati, presi sia dal suo repertorio solista che da quello dei Police. Non mancano, infatti, brani come Englishman In New York, Mad About You e Shape Of My Heart oppure Message In A Bottle, Walking On The Moon, So Lonely, Roxanne e Every Breath You Take dei Police, ma Sting non si dimentica nemmeno del compianto collega David Bowie, che omaggia con una sua personale versione di Ashes To Ashes.
La chiusura, come di consueto, non poteva che essere affidata a Fragile, che raccoglie una standing ovation dal pubblico ticinese.

Nel ringraziare Moon & Stars per il gentile invito e la cortesia e gentilezza di Nik Eugster e Monica Miraldi per l’assistenza ai media, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Valerio Marani:

Tom Odell

Previous I Biffy Clyro anche a Rimini si dimostrano una delle migliori band dal vivo
Next Ron: ecco il nuovo singolo Ai Confini Del Mondo

You might also like

REPORTAGE

Una favolosa Levante strega il Carroponte

Il successo di Levante pare davvero inarrestabile. Soprattutto dopo la perfomance di ieri sera al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI), dove la giovane artista di Caltagirone ha stregato il numeroso

GALLERY

Il sound sofisticato dei Matt Bianco incanta il Blue Note

Ieri sera il Blue Note di Milano ha ospitato una delle band più interessanti degli anni ’80, i Matt Bianco. Nati con l’intento di sperimentare la contaminazione dei generi latin,

GALLERY

I Gogol Bordello inaugurano il tour italiano dall’AMA Festival di Treviso

Ieri sera ha preso ufficialmente il via l’attesissimo tour italiano dei Gogol Bordello dall’A.M.A Music Summer Festival di Treviso, per poi proseguire con una raffica di live che vedrà l’amata gipsy punk rock