Stef Burns League: le date del Roots & Wings Summer Tour 2015

Stef Burns League, da oggi in radio il nuovo singolo Heaven is Blue e dal 29 luglio in Tour in tutta Italia

Roots & Wings Summer Tour 2015

29 LUGLIO-ROMANO LOMBARDIA (BG)-PIAZZA FIUME
30 LUGLIO-FIESOLE (FI)-ANFITEATRO
31 LUGLIO-FICULLE (TR)-FICULLE IN ROCK, PARCO PUBBLICO
01 AGOSTO-VELLETRI (ROMA)-CASALE MALATESTA
02 AGOSTO-NAPOLI  (NA)-JD GOODSUNDAY
03 AGOSTO-MARTIRANO LOMBARDO (CZ)-ROCKON FESTIVAL
05 AGOSTO-SONDALO (SO)-SONDALO LIVE MUSIC, PALAZZETTO DELLO SPORT

Reduce dal LiveKom015, Stef Burns è già al lavoro su nuovi progetti. Da oggi è in radio il nuovo singolo HEAVEN IS BLUE, tratto dal suo ultimo album Roots & Wings, che il chitarrista-cantante porterà in tour da fine luglio.

Stef Burns, infatti, sarà in giro per l’Italia in versione power trio, per una serie di date open air, tra festival e località estive, organizzate da Ulive.

Con Stef Burns League l’energia del palco è sempre contagiosa, lo show davvero coinvolgente, ma la sorpresa è che questa volta al basso ci sarà Stu Hamm (Steve Vai, Frank Gambale, Joe Satriani) con l’ormai consolidato Juan Van Emmerloot alla batteria. Oltre ai brani del nuovo disco Roots & Wings, in scaletta anche alcune famose cover songs e qualche brano dai dischi precedenti, il tutto amalgamato da una voce convincente, bei riff di chitarra e una potente sezione ritmica.

Si parte il 29 luglio da Bergamo (Romano di Lombardia) e, passando per Fiesole il 30 luglio, Ficulle (TR) il 31 luglio, Velletri (RM) il 1° agosto, Napoli il 2 agosto, Martirano Lombardo (CZ) il 3 agosto, si arriva in Valtellina a Sondalo (SO) il 5 agosto. Nel meraviglioso Teatro Romano di Fiesole, sarà ospite Marco Masini. In apertura il cantautore JOE, che presenta alcuni brani del disco, appena uscito, Tra i Miei Colori.

Roots & Wings è un lavoro in cui a fare la differenza, sono la varietà di stili e una produzione che, allo stesso tempo, appare old  school, ma anche terribilmente moderna: rock classico che strizza l’occhio agli anni settanta e ottanta, quelli della sua formazione, ma che non ha paura di confrontarsi con il presente e di lasciarsi alle spalle alcune certezze del suo passato solista. Per la prima volta, infatti, il chitarrista americano si presenta nella triplice veste di autore, musicista, ma soprattutto cantante e lo fa con una naturalezza sorprendente dimostrando anche di potersi confrontare su più registri. Gli echi musicali sono molteplici e continui e rimandano tanto alle esperienze personali di Stef (l’Alice Cooper più radiofonico, le melodie di Vasco e una spruzzata di  Huey Lewis & the News), quanto ai gruppi amati nel corso della propria vita, tra i quali spesso fanno capolino  Queen, Van Halen e Foo Fighters, con il faro dell’idolo Jimi Hendrix sempre stabile all’orizzonte: What Doesn’t Kill Us, Something Beautiful, Home Again, e la title track sono i pilastri di un disco che non finisce di stupire nemmeno dopo diversi ascolti.

Video What doesn’t Kill Us:  http://bit.ly/1mvvfzp

Video Miracle Days: http://bit.ly/1SAU7DD

Per seguire l’attività di Stef Burns sui social:

www.facebook.com/stefburnsofficialwww.twitter.com/stefburnswww.instagram.com/stefburnsofficialwww.youtube.com/stefburnsprivate

Per seguire Ultratempo records sui social:

www.facebook.com/ultratempowww.youtube.com/ultratempowww.twitter.com/ultratempo

Ufficio Stampa Ultraitaly, che ringraziamo

 

 



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi