Eddie Vedder

Le star della musica contro Donald Trump: scontro sui media

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha una bella gatta da pelare. Visti i recenti sviluppi nella politica interna degli USA, ma anche quella estera (lo scontro verbale con il dittatore coreano è ad un passo dal passare alle armi), le personalità americane hanno deciso di ribellarsi alle scelte politiche del Presidente più discusso della storia.

Prima i giocatori dell’NBA e dell‘NFL, ed ora anche le star della musica hanno deciso di protestare contro i messaggi di razzismo, di violenza verso gli afroamericani e di sostegno ai suprematisti bianchi, appoggiati proprio da Trump. 
Il primo è stato Stevie Wonder, che – come i giocatori dell’NFL prima di lui – si è inginocchiato sul palco: un gesto che è stato seguito anche da Eddie Vedder durante la sua esibizione al Pilgrimage Festival di Franklin (Tennessee). Ed il cantante del Pearl Jam non si è certo limitato a questo, commentando la situazione critica con la Corea Del Nord che minaccia di lanciare un missile nucleare contro gli USA. Un missile, infatti, ci metterebbe solo 30 minuti a raggiungere la sua Seattle.

“Ci stai prendendo in giro? Puoi farla finita? Falla finita”.

Ma il gesto di Vedder è stato replicato anche da un altro artista simbolo della musica americana nel mondo: Pharrell Williams mentre si trovava a Charlottesville per un’esibizione. Proprio la città in Virginia è recentemente stata al centro delle cronache per gli episodi di razzismo da parte della polizia verso la popolazione afroamericana.



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi