Soundgarden: prima della scomparsa di Cornell al lavoro su un nuovo album

Soundgarden: prima della scomparsa di Cornell al lavoro su un nuovo album

I Soundgarden stavano lavorando ad un nuovo album, prima della prematura scomparsa del frontman Chris Cornell.

Il cantante è morto la scorsa notte all’età di soli 52 anni, e la polizia ha confermato nella serata di ieri che si tratterebbe di un suicidio. Cornell si trovava con la sua band, i Soundgarden appunto, a Detroit dove aveva tenuto un concerto la sera prima, un tour che sarebbe dovuto proseguire fino a fine mese.
Prima di questa notizia che ha sconvolto i fan di diverse generazioni, il chitarrista della band, Kim Thayil aveva parlato con Billboard sui progetti del gruppo, che stava lavorando al successore del disco King Animal, pubblicato nel 2012:

“Sono un paio di anni che ci ritroviamo per delle sessioni di songwriting” – ha dichiarato Thayil, aggiungendo – “Cerchiamo tutte le opportunità in cui siamo disponibili tutti e quattro e poi ci si incontra e si mostra a cosa stiamo lavorando, cosa stiamo scrivendo da soli e vediamo se c’è qualcosa che possa essere arricchito dal processo di condivisione. E poi ci piace fare jam e vedere se esce fuori qualche idea a cui possiamo contribuire”.

 

 

Thayil ha poi proseguito:

“Ci sono alcune canzoni che sono ora in versione demo. Penso che Matt [Cameron, il batterista] abbia già qualche cosa completa, materiale che ha registrato con il suo computer. Anche Chris [Cornell] ha qualche demo. Sta scrivendo delle liriche su idee che ho scritto io, Ben [Shepherd, il bassista] o Matt. Ci sono alcune cose che sono state registrate durante le prove. Ci sono altre cose che sono ancora nella fase demo. Ed altre ancora che sono in fase di sviluppo – idee a cui stiamo lavorando con gli arrangiamenti. A questo punto stiamo affrontando ogni fase diversa dal processo di songwriting”.

Insomma, è chiaro che la notizia della morte di Cornell ha fermato tutti i lavori e che adesso il destino di questo materiale è sconosciuto.

Sono molti, inoltre, gli artisti e colleghi che ieri hanno voluto ricordare l’artista scomparso attraverso i social, da Jimmy Page, a Nile Rodgers passando per  Billy Idol e molti, molti altri.

Sugli ultimi giorni di Cornell ha parlato Ben Weinman dei Dillinger Escape Plan:

“Anche se i Dillinger Escape Plan hanno fatto un paio di date insieme ai Soundgarden, lui non ha davvero parlato con nessuno. Il resto dei ragazzi usciva prima del concerto, ma lui preferiva concentrarsi sullo show e poi rientrare in hotel. Nell’ultimo tour che abbiamo fatto assieme, era davvero molto tranquillo”.

 

You might also like

ALBUM

Bruno Mars: il nuovo album entro la fine dell’anno

Dopo il grandissimo successo ottenuto con la performance al SuperBowl, Bruno Mars annuncia di essere al lavoro sul suo terzo album in carriera che, molto probabilmente, vedrà la luce entro

RECENSIONI

Pronti a prendere la vostra scelta, gli AABU fuori con Basta scegliere

Autore: AABU  Album: Basta scegliere Etichetta: A buzz supreme Basta scegliere, un titolo di un album e un invito ben chiaro che spinge gli AABU verso un interessante progetto/provocazione, sorretto

ALBUM

Agnostic Front ecco il box set: Warriors + My Life – My Way

Band: Agnostic Front Album: Warriors + My Life – My Way Etichetta: Nuclear Blast Il 26 gennaio, gli Agnostic Front saranno al Live Club di Trezzo, prima della data italiana,