Armonia e raffinatezza di una notte con Sophie Zelmani

Armonia e raffinatezza di una notte con Sophie Zelmani

Una location alternativa quella di ieri sera che ha ospitato un’artista dalla musica ricercata….eravamo nell’ex convento San Francesco di Pordenone. I muri con vecchi affreschi illuminati da giochi di luce ed il palco situato sotto una cupola a croce.

Sono le 20.45 e con un po’ di ritardo sale sul palco Sophie Zelmani, la cantautrice svedese che esordì nel 1995 con il suo primo album. In quegli anni ebbe fin da subito successo in Giappone, poi, negli Stati Uniti ed infine in Europa. Ma il secondo disco non ebbe lo stesso impatto. Solo alla volta del terzo Sophie ritrova la giusta strada.

Ieri sera la musica si muoveva in uno spazio di equilibrata armonia e raffinatezza. Una musica sottile che coinvolge chi la ascolta dalla prima all’ultima nota.

Questa di Pordenone è stata l’unica data del tour che ha fatto in Italia ma, se avete l’occasione di andarla a sentire non perdetela!

Ringraziamo BPM Concerti  http://bpmconcerti.com e Dedica Festival di Pordenone http://www.dedicafestival.it/ per il graditissimo invito

Foto Denis Ulliana e testo di Martina de Angeli

Previous Fast Animals And Slow Kids: grande festa all'Alcatraz di Milano!
Next Doppio sold out a Roma per Fedez e J-Ax

You might also like

TEATRO

Stomp approda al Gran Teatro Geox di Padova ed è standing ovation

Si è inaugurata ieri sera la tranche italiana del nuovo tour teatrale dei performer di Stomp, che prevede tre spettacoli consecutivi al Gran Teatro Geox di Padova (i prossimi saranno, infatti, questa

REPORTAGE

La magia di Glen Hansard conquista l’Alcatraz

Ieri sera all’Alcatraz di Milano è approdato il musicista irlandese Glen Hansard per la prima di due date italiane (domani sera, infatti, l’artista si esibirà al Teatro Antoniano di Bologna).

RECENSIONI

Let’s Play Two: il docu-film dei Pearl Jam in anteprima per l’Italia

Ieri alcuni fortunati  hanno potuto vedere in anteprima assoluta per l’Italia Let’s Play Two, il documentario girato da Danny Clinch e dedicato ai due concerti suonati dai Pearl Jam nel 2016