Snoop Dogg e Marcus Miller chiudono l’edizione 2015 del Lucca Summer Festival

Snoop Dogg e Marcus Miller chiudono l’edizione 2015 del Lucca Summer Festival

Ieri sera si è chiusa l’edizione 2015 del Lucca Summer Festival con il doppio concerto di Snoop Dogg, anticipato da Marcus Miller. Un’accoppiata davvero esplosiva quella che ieri sera ha intrattenuto il pubblico accorso in Piazza Napoleone, un’audience davvero eterogenea, considerati i diversi background dei due artisti.

Il primo a salire sul palco è il re del basso elettrico Marcus Miller, alla sua seconda apparizione al Lucca Summer Festival (la prima risale al 2013, quando divise la serata con il compianto Pino Daniele). Ieri il musicista ha presentato al pubblico toscano il nuovo disco Afrodeezia, caratterizzato da uno stile che mescola sound afro, soul e groove; il tutto condito da una tecnica eccelsa.

Alle 22.30 è il turno di Snoop Dogg, reduce da una “disavventura” in Svezia, ma che fortunatamente non ha compromesso il tour. Dopo aver sperimentato il reggae, Snoop è tornato a fare hip hop, con il nuovo disco Bush, che vanta la produzione di Pharrell Williams, e che ha in impronta più funky rispetto al passato.

Nel ringraziare la D’Alessandro e Galli per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti a cura di Ivan Elmi:

Snoop Dogg

Marcus Miller

Previous Litfiba: stasera su Sky Arte HD in Non Siamo Delle Rockstar
Next Ligabue: tutto quello che c'è da sapere su Campovolo - La Festa 2015

Editor review

Summary

Ieri sera si è chiusa l'edizione 2015 del Lucca Summer Festival con il doppio concerto di Snoop Dogg, anticipato da Marcus Miller.

You might also like

GALLERY

Musica e Poesia con Niccolò Fabi al Teatro Creberg di Bergamo

Continua con grande successo nei teatri di tutta Italia il tour teatrale di “Una somma di piccole cose” (Universal Music). Ieri sera, Una somma di Piccole Cose Tour, ha fatto

RECENSIONI

Raphael Gualazzi porta il suo genio musicale a MonfortInJazz

Tra i paesaggi vitivinicoli patrimonio dell’Unesco, c’è una perla che poco ha a che fare con il vino, ma che è conosciuta in tutto il mondo. Stiamo parlando dell’Auditorium Horszowsky,

GALLERY

Il pianoforte di Tori Amos ammalia il Teatro degli Arcimboldi

Tori Amos è tornata in Italia per presentare al pubblico la sua quindicesima fatica in studio, l’album Native Invader, uscito solo qualche settimana fa. Ieri sera, ad attenderla, la cantautrice