Paura per Sinead O’Connor: l’artista è stata ritrovata

Sinéad_O'Connor_CreditsPymouss

Paura per Sinead O’Connor: l’artista è stata ritrovata

I fan dell’artista irlandese Sinead O’Connor hanno passato momenti di paura ieri. Ma per fortuna tutto si è concluso nel migliore dei modi.

Domenica, infatti, dopo aver scritto un paio di post preoccupanti su Facebook, l’artista si sarebbe allontanata da casa in bicicletta, sparendo nel nulla per oltre 24 ore. Il timore per gli amici e la polizia era quello che avesse pensato ad un gesto estremo.
La cantante era uscita in bicicletta attorno alle 6 di mattina (ora locale) nei pressi di Willmette, un quartiere periferico di Chicago, dove risiede e non ha dato più sue notizie. Alcuni vicini di casa, non vedendola rincasare dopo ore, si sono allarmati ed hanno avvisato la polizia, che ha iniziato subito le ricerche, in quanto si temeva fosse un “potenziale suicidio”.
Per fortuna, ieri pomeriggio, la O’Connor è poi stata localizzata in un hotel, dove gli agenti l’hanno ritrovata “al sicuro ed in buona salute”.
Insomma, tutti i fan dell’artista irlandese possono tirare un sospiro di sollievo.

Le preoccupazioni sullo stato psicologico della cantante non sono comunque infondate: nell’ultimo periodo, infatti, Sinead O’Connor è stata al centro di diverse polemiche.
Poco dopo la morte di Prince, infatti, la cantante di Nothing Compares To U aveva accusato il conduttore Arsenio Hall di aver procurato della droga all’artista di Purple Rain, portandolo alla morte. Una supposizione che ha fatto scattare una procedura per calunnie.
Un’altra questione che la turba molto è la vicenda circa l’affidamento del suo figlio minore, Shane, di 12 anni. Il bambino è, infatti, stato preso in affido da Tusla (un’associazione che può essere l’equivalente dei nostri servizi sociali).

Inoltre tutti ricorderanno la rabbiosa lettera scritta contro la sua famiglia lo scorso novembre, con contenuti suicidi, che aveva messo in allarme tutti.



#Follow us on Instagram