I classici jazz ritrovano nuova vita sul palco del Blue Note con Simona Molinari

I classici jazz ritrovano nuova vita sul palco del Blue Note con Simona Molinari

Simona Molinari è ormai di casa al Blue Note di Milano, dove è tornata ad esibirsi ieri sera con il nuovo album Casa Mia.

Il disco, come dice il titolo, è una sorta di ritorno alle origini per la cantante, in cui reinterpreta alcuni classici del jazz. Gli stessi brani che Simona ha presentato dal vivo insieme alla sua storica band, La Mosca Jazz Band, formata da Fabio Colella (batteria), Fabrizio Pierleoni (basso), Claudio Filippini (piano) e Frank Armocida (percussioni e vocalist). Insieme a loro, un quartetto d’archi tutto al femminile: Luisiana Lorusso (primo violino), Prisca Amori (secondo violino), Gaia Orsoni (viola) e Claudia Della Gatta (violoncello).
Un repertorio molto caro all’artista, che entusiasta ripropone al pubblico nella sua personale visione, apparendo come non mai a suo agio.

Questa sera, Simona Molinari replicherà la serata, sempre al Blue Note, per poi proseguire in tutta Italia:
16 marzo al Teatro Bibiona di Sant’Agata Bolognese (Bologna)
21 marzo alla Chiesa Madonna della Pace di Molfetta (Bari)
22 marzo al Teatro Duni di Matera
23 marzo 
al Teatro Orfeo di Taranto
12 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma
13 maggio al Teatro Bellini di Napoli

Nel ringraziare il Blue Note per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Sandro Niboli:



#Follow us on Instagram