Sia: volo cancellato, l’artista si fa 13 ore in auto per tenere il suo concerto

Sia: volo cancellato, l’artista si fa 13 ore in auto per tenere il suo concerto

“Arriverò con 5 minuti di ritardo” ha scritto Sia su Twitter. E, vi direte, c’era bisogno di farne una news? Probabilmente no, ma dietro questo tweet c’è un gesto che vale più di mille parole.

L’artista si trovava a Melbourne (Australia) per il suo tour, quando avrebbe dovuto prendere un aereo che l’avrebbe portata a Sidney, ma a causa del tempo avverso, questo è stato cancellato. Così, per non deludere i suoi fans, Sia ha preso l’auto ed ha guidato per oltre 13 ore per raggiungere la città.

Lo scorso mese, Sia ha pubblicato il suo ultimo videoclip che vede come protagonisti le tre stelline del grande e piccolo schermo, gli attori che hanno interpretato la celebre serie Stranger Things e IT. Caleb McLaughlin, che interpreta Lucas in Stranger Things, ed i membri del Club dei Perdenti Sophia Lillis e Wyatt Oleff, hanno indossato degli abiti in tema natalizio ed hanno danzato sulle note di Santa’s Coming For Us, ultimo singolo di Sia.
Al video, che ha un sapore vintage, hanno partecipato anche Kristen Bell, Henry Winkler, Dax Shepard, JB Smoove e Susan Lucci.

Previous David Garrett in Italia con 4 date dell'Explosive - Live
Next Il Rule The World Tour dei Tears For Fears in Italia

You might also like

TV

X Factor: la seconda puntata dei BootCamp, ed ora si va agli Home Visit

Ieri sera su Sky Uno è andata in onda la seconda puntata dei BootCamp della nuova edizione di X Factor. Dopo che Fedez ed Elio la scorsa settimana hanno iniziato

NEWS

Billie Joe e Tim Armstrong uniscono le forze e formano The Armstrongs

Dopo averli visti insieme in tour, Billie Joe Armstrong dei Green Day e Tim Armstrong dei Rancid hanno deciso di unire le forze e formare un nuovo supergruppo che non

NEWS

Every Day Is A Vinyl Day: l’iniziativa di Sony Music per riscoprire il vinile

Every Day Is A Vinyl Day è una fantastica iniziativa che ha lo scopo di riscoprire e rivalutare l’immenso patrimonio discografico italiano ed internazionale di Sony con il nobile gesto