Sanremo 2019: Motta e Nada il miglior duetto

Sanremo 2019: Motta e Nada il miglior duetto

La serata dei duetti ha finalmente assegnato il primo premio della 69ª edizione del Festival di Sanremo ed immediatamente sono arrivati anche i primi mugugni nel loggione del Teatro Ariston.  Dov’è l’Italia di Motta, accompagnato dall’inossidabile Nada Malanima ha convinto la giuria di qualità, ma probabilmente tutto il pubblico ed anche la sala stampa avrebbe assegnato il trofeo a qualcun’altro, magari a Il Volo che ha incantato anche grazie alla grandissima performance del violinista Alessandro Quarta o, magari, Achille Lauro che ha aspettato di avere al suo fianco Morgan Castoldi per dimenticare tutto il suo aplomb e scatenarsi sul palco in uno show quasi irresistibile, con il rock ‘n ‘roll di Rolls Royce. Ha vinto la Toscana, dunque, ma soprattutto ha trionfato uno dei pochi veri pezzi politicizzati dell’intera rosa. Ci sarà una notte per riflettere, perché domani ci sarà il gran finale. La settimana è voltata via e si attende di conoscere chi solleverà l’ambita Palma d’oro che è appannaggio dei vincitore del Festival. I bookmaker sono incerti anche le in molti vedono sul podio Irama, Mahmood e il Volo. Occhio, tuttavia, ai Negrita e Arisa, che potrebbero essere  della partita.

Ricordiamo i duetti della serata:

• Arisa con Tony Hadley

•Motta con Nada

•Patty Pravo e Briga con Giovanni Caccamo 

•Irama con Noemi e Caterina Guzzanti

•Ex Otago con Jack Savoretti

•Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci

•Ultimo con Fabrizio Moro – I tuoi particolari

•Simone Cristicchi con Ermal Meta – Abbi cura di me

•Zen Circus con Brunori Sas – L’amore è una dittatura

•Daniele Silvestri con Manuel Agnelli – Argento vivo

•Paola Turci con Beppe Fiorello – L’ultimo ostacolo

•Nek con Neri Marcoré – Mi farò trovare pronto

•Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci – Nonno Hollywood

•BoomDaBash con Rocco Hunt – Per un milione

•Mahmood con Guè Pequeno – Soldi

•Loredana Bertè con Irene Grandi – Cosa ti aspetti da me

•Anna Tatangelo con Syria – Le nostre anime di notte

•Francesco Renga con Bungaro ed Eleonora Abbagnato – Aspetto che torni

•Federica Carta e Shade con Cristina D’Avena – Senza farlo apposta

•Achille Lauro con Morgan – Rolls Royce

•Nino D’Angelo e Livio Cori con Sottotono – Un’altra luce

•Il Volo con il violinista Alessandro Quarta – Musica che resta

•Ghemon con Diodato e Calibro 35 – Rose viola

•Einar con Biondo e Sergio Sylvestre – Parole nuove.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi