Sanremo 2016: una serata di rodaggio, illuminata da Elton John

Sanremo 2016: una serata di rodaggio, illuminata da Elton John

Prima serata per il 66° Festival di Sanremo. Dopo tante parole e tanta suspense finalmente siamo entrati nel vivo.

In attesa della diretta è andato in onda un omaggio ai 65 vincitori della rassegna sanremese. Una lunga clip che partita con il fosco bianco e nero di Nilla Pizzi del ’51, arrivata al colore nel 1977 con gli Homo Sapiens, fino a raggiungere l’Hd più fulgido del 2015, quando i tre ragazzi del Volo hanno conquistato l’ambita palma d’oro.

Conclusa l’operazione nostalgia si è alzato il sipario. Poco dopo le 21 si sono aperte le porte sulla scenografia disegnata dall’architetto Riccardo Bocchini. Un’emozione doppia, visto che ad accompagnare questo momento, sono state le note di Starman dell’indimenticabile David Bowie.

Poi è arrivata la gara. L0 starman Carlo Conti, con pochissimi preamboli, ha introdotto Lorenzo Fragola la prima delle  10 stelle della serata. La sua ballata Infinite Volte ci ha fatto entrare subito nell’atmosfera festivaliera, ma è stata la discesa di Madalina Ghenea (con un vistoso abito tigrato) a ricordarci che Sanremo è anche la mitica scala, vero trappolone per le vallette emozionate.

La puntata è scivolata via senza soluzione di continuità, con Noemi e l’intimissima, La borsa di una donna e l’ingresso della seconda copresentatrice di Conti, Sabrina Ferilli, impersonata dall’impareggiabile Virginia Raffaele.

E’ stata poi la volta dei Dear Jack e del loro Mezzo respiro ad introdurre il primo gruppo in gara. La prima carrambata è arrivata con Giuseppe Ottaviani, il centenario atleta azzurro, campione di atletica leggera nel salto triplo e salto triplo (nella categoria riservata agli atleti della terza età).

Al termine è salito il terzo ed ultimo valletto: Gabriel Garko. Con il cast svelato al completo la competizione è proseguita con Giovanni Caccamo e Deborah Iurato con Via da qui.

Il primo quartetto di concorrenti, che ha sancito la predilezione per le ballate lentissime e un po’ sonnolente, ha aperto la strada al primo superospite: Laura Pausini. L’artista romagnola, nata proprio sul palco dell’Ariston, ha regalato un mini concerto con i suoi brani più celebri, da Vivimi, a Strani amori, per passare a Invece no, La solitudine (cantata in duetto con la Pausini del ’92) e la nuova hit, Simili.

Il Festival è proseguito con gli Stadio e il loro brano Un giorno mi dirai e con Arisa, che dopo la sua esperienza di presentatrice 2015, è ritornata al suo ruolo abituale di cantante, regalando Guardando il cielo.

Ancora uno stop alla musica, per accogliere Aldo, Giovanni e Giacomo. Il terzetto ha regalato scampoli di grandi comicità, prima di ritirare il premio Città Sanremo, per i 25 anni di carriera. Enrico Ruggeri con Il primo amore non si scorda mai e i Bluvertigo con Semplicemente hanno riaperto per un attimo la gara, portando la prima ventata di brio, in una scaletta un po’ ingessata.

A questo punto è arrivato il momento del secondo superospite della serata: Elton John. L’artista britannico è stato preceduto da moltissime polemiche, per il non svelato cachet percepito, per la sua dichiarata omosessualità, per aver contratto il matrimonio con David Furnish e per aver avuto due figli, tramite la maternità surrogata. Sir Elton ha regalato tre brani: Your Song, Sorry seems to be the hardest word e Blue Wonderful, tratto dall’ultimo lavoro discografico prodotto.

La puntata si è chiusa con gli ultimi due concorrenti: Rocco Hunt (Wake Up) e Irene Fornaciari con Blu.

Con la gara andata in cassaforte, l’ultima parte della trasmissione ha regalato l’ultimo supplemento di puntata, con il terzo super ospite: il francese Maitre Gims, che ha proposto il tormentone del momento: Est-ce que tu m’aimes.

Kasia Smutniak e Anna Foglietta hanno chiuso la passerella degli ospiti, con il lancio del film Perfetti Sconosciuti in attesa della classifica provvisoria della puntata che ha visto tra i primi 6: Stadio, Enrico Ruggeri, Lorenzo Fragola, Rocco Hunt, Arisa, Caccamo e Iurato

Mentre tra gli ultimi 4 e a rischio eliminazione: Irene Fornaciari, Noemi, Bluvertigo e Dear Jack.

Testo di Vincenzo Nicolello

You might also like

EVENTI

MTV EMA 2015: annunciate le nominations per il Best Italian Act

I candidati sono stati scelti e la gara per aggiudicarsi l’ambito premio della categoria Best Italian Act, degli MTV EMA 2015, è ufficialmente iniziata. Fedez, Marco Mengoni, J-Ax e Tiziano

NEWS

X Factor 9: parata di Vip sul red carpet

E’ sembrato di essere ad Hollywood in attesa della Notte degli Oscar. Invece eravamo ad Assago, dove stava per andare in scena la finalissima di X Factor 9. Un lungo

GALLERY

Il Nice To Meet You Tour di Francesca Michielin riprende da Roncade

Francesca Michielin riprende la sua avventura live con Nice To Meet You Tour, dopo la positivissima esperienza sanremese che l’ha vista conquistarsi con merito il secondo gradino del podio della