In Florida, il meglio della musica country al Runaway Country 2017

In Florida, il meglio della musica country al Runaway Country 2017

Il 17, 18 e 19 marzo scorso si è svolta a Kissemmee, Florida, la settima edizione del Runaway Country che ha visto sul main stage e nel My Apartment (secondo stage) oltre 10 artisti e gruppi del panorama country Americano.

La manifestazione è iniziata venerdì a mezzogiorno ed è terminata domenica notte con un susseguirsi di cantanti che si sono esibiti per gli oltre 100 mila spettatori accorsi da ogni parte d’America. La scaletta del venerdì prevedeva nel My Apartment Courtney Cole, American Young e Corey Smith mentre il Main Stage ha visto protagonisti come Thompson Square, Locash e Billy Currington.
Sabato invece si sono esibiti Aaron Tippin, Jerrod Niemann, Diamond Dixie, Josh Turner e il main eventer Brad Paisley; domenica invece si sono susseguiti sul palco High Valley, Michael Ray, Runaway June, Tyler Farr e Jason Aldean.

La manifestazione è spettacolare e non solo per gli amanti della musica country perchè da contorno, all’interno di questo immenso parco, ci sono posti per mangiare, divertirsi e soprattutto bere. Alla conclusione di questi 3 lunghissimi giorni un fotografo, seppur stanco, può senza dubbio dire di aver ascoltato della ottima musica e di aver assistito ad una splendida manifestazione organizzata nel minimo dettaglio ed adatta ai piĂą appassionati ma anche a chi con la line dance ed il country è alle prime armi.

Un ringraziamento particolare a tutto lo staff di Runaway Country per il piacevole invito.

Testo e immagini a cura di Simone Amaduzzi

You might also like

REPORTAGE

I Wolfmother tornano in Italia sul palco di FestaReggio 2016

Sono passati pochi mesi da quando la band australiana dei Wolfmother passò dall’Alcatraz di Milano (vedi recensione e foto qui su the front row) per presentare il loro ultimo disco

EVENTI

Antonello Venditti: serata indimenticabile al Festival Contro

Il mondo della musica è strano. C’è chi raggiunto il successo grazie ad un certo tipo di repertorio decide di rinnegarlo, chi invece sceglie di cavalcarlo. Poi c’è Antonello Venditti  che

REPORTAGE

Immanuel Casto: quando si può riflettere ridendo

Terza apparizione torinese per Immanuel Casto, che dopo due uscite all’Hiroshima Mon Amour, venerdì scorso è approdato al Cap 10100. Nel grande locale situato sulla sponda del Po, venerdì scorso