Il Royal Burlesque Revue è tornato con Club Vegas Night

Il Royal Burlesque Revue è tornato con Club Vegas Night

Il Royal Burlesque Revue torna in scena con un nuovo progetto straordinario, in una location completamente nuova. Stiamo parlando del Principe di Milano dove ieri sera, Sabato 17 Dicembre, si è tenuta la Club Vegas Night. Ad aprire le danze, la band degli Sugar Daddys and the Cereals Killers. Con sette elementi fissi e tre guest: Frankie Lee, Benny the Cat e Wild Meg, il gruppo ha accompagnato con le sue note gli spettacoli burlesque della divina Miss Polly Rae e dell’intrigante Dolly Lamour che hanno deliziato i presenti con uno show mai visto prima.
Anche Boogie Woogie e Lindy Hop sono stati protagonisti con la partecipazione di una pluripremiata coppia di “dancers” The Lindy DeLuxe.

A presentare lo show l’immancabile Miss Sin Sara Bin e la sua assistente dispettosa Miss Tina Topago, per un Christmas Party davvero all’insegna del vintage, del divertimento e delle belle donne.

Nel ringraziare Royal Burlesque Revue per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Sandro Niboli:

Previous Dall’indie al sold out, la profezia di Calcutta e del suo Mainstream si avvera anche a Roma
Next Daniele Silvestri chiude l'Acrobati in Tour con due speciali concerti a Roma

You might also like

RECENSIONI

On Tour a Montichiari: le 50 e più sfumature di Elisa

Sa essere dolce, sensibile, ma anche aggressiva ed energica. Tutte queste caratteristiche, Elisa le ha messe in mostra ieri sera in quel di Montichiari, davanti ad un PalaGeorge gremito. Un talento

GALLERY

Michael Nyman approda a Venezia ed è subito magia

E’ un ritorno all’insegna della grande musica quello di Veneto Jazz, che ieri sera ha debuttato con la sua nuova stagione spostandosi al Teatro Goldoni di Venezia dove ha ospitato l’evento Piano

GALLERY

Paolo Nutini alla conquista di Collisioni

Sabato 18 luglio a Barolo, si è svolta la seconda giornata del festival letterale/musicale Collisioni, una ricca programmazione iniziata alle 12 e conclusa dopo l’una di notte ha permesso ai