Robert Plant al Milano Summer Festival 2018, suoni vintage e orgoglio anni ’70

Non doveva più venire. E già, tempo fa Robert Plant dichiarò che non avrebbe più messo piede in questa città.

Non chiedetemi latro, ma questi erano i piani di un uomo che ha fatto la storia del rock, e che continua a farla accompagnato da una band davvero sensazionale per capacità e spirito tecnico, i The Sensational Space Shifter.

Robert plana su di un Ippodromo di San Siro un venerdì afoso, scherzando sul caldo ma mettendo subito in riga i pellegrini del rock che lo hanno accolto col calore di una risata o con un reef suonato fittizziamente con la mano, riempiendosi il cuore di sano entusiasmo rock.

Un live denso di realtà blues e folk, con accenni psichedelici e b-sides che hanno arricchcito il bagaglio dei presenti, spesso punzecchiati dal burbero e amabile carattere di quel ragazzaccio di Robert Plant.

Un artista che non fa retromania è anche questo, e allora bene hanno fatto i suoi fan a venirlo a atrovare anche al Milano Summer Festival, consci che i Led Zeppelin sono lontani, ma il buon Robert è ancora qui con noi.

Nel ringraziare Live Nation per il graditissimo invito vi lasciamo ad una selezione scatti a cura di Romano Nunziato

 

Andrea Alesse



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi