Molta carne al fuoco per Rihanna a San Siro

Dopo l’appuntamento torinese, l’Anti World Tour di Rihanna √® approdato ieri sera allo Stadio San Siro di Milano, con grande attesa da parte dei fan. La pioggia scrosciante caduta sul parterre non ha certo fermato le migliaia di estimatori della popstar delle Barbados, che – come le grandi dive – si √® fatta desiderare.

Sì, perchè Rihanna si è presentata sul palco con oltre 1 ora di ritardo, presentando sul palco del Meazza uno show breve ma intenso. Un lungo medley di 24 brani, della durata di circa 1 ora ed un quarto.
In scaletta sono mancate alcune tra le hit pi√Ļ amate, cosa che non ha certo fatto piacere agli estimatori, che hanno espresso le loro lamentele sui social.
Ma, in compenso, Rihanna ci ha messo del suo esibendo la sua sensualit√† a 360¬į, grazie anche agli abiti di scena creati ad hoc dagli stilisti¬†Giuseppe Zanotti e Manolo Blahnik.

Questa la scaletta:
Stay
Love the Way You Lie (Part II)
Woo
Sex With Me
Birthday Cake
Pour It Up
Numb
Bitch Better Have My Money
Goodnight Gotham
(Interlude)
Consideration
Live Your Life / Run This Town / All Of The Lights
Umbrella
Desperado
Man Down
Rude Boy
Work
Take Care
(Drake cover)
We Found Love
(mash-up with “How Deep Is‚Ķ more )
Where Have You Been
Needed Me
Same Ol’ Mistakes
(Tame Impala cover)
Diamonds
Love on the Brain

Ed ora vi lasciamo ad alcuni scatti della serata per gentile concessione di Raffaele Della Pace, che ringraziamo:

You might also like

GALLERY

Il ciclone Michael Franti presenta Soulrocker a Bologna

Michael Franti è approdato venerdì sera Р28 Ottobre Рcon i suoi Spearhead al Circolo Arci Zona Roveri di Bologna, per l’unica data su suolo italiano in calendario per

REPORTAGE

Un Grande Marco Masini al Creberg Teatro di Bergamo

Marco Masini¬†ha fatto tappa ieri sera¬†al Creberg Teatro di Bergamo con il suo Cronologia Tour. Accolto con grande entusiasmo dal pubblico che ha potuto riascoltare anche molti suoi successi quali:¬†T’innamorerai,

GALLERY

Fedez & J-Ax: La carica dei 20mila a Ritmika

Non c’√® molto da commentare: quando un concerto raccoglie cos√¨ tanti spettatori, resta soltanto da togliersi il cappello ed inchinarsi agli artisti che si stanno esibendo. Siamo d’accordo, lo show