NiCe, aggressioni sonore nel nuovo Tap Tempo

NiCe, aggressioni sonore nel nuovo Tap Tempo

Artista: NiCE
Album: Tap Tempo
Press: Fleisch ufficio stampa

NiCE, ovvero la paronoid park musicale che mischia crossover, attacchi hc , solide basi punk e power rock. Tap Tempo è il lo debut album che pesca da molte derivazioni dell’italian alternative music e attacca diretto senza giri di parole per sgomitare e tentare di farsi grande. 8 tracce affidate al produttore Taketo Gohara, attrezzatosi con sonorità che vogliono essere aggressive, senza perdersi d’animo tra riff e effetti sonori.
Il cuore batte nell’uomo e lui vive. Tap Tempo pulsa nelle orecchie e io vivo. La forza di una pulsazione fa molta differenza. È sregolata eppure scandisce. Rimane la stessa eppure ti cambia. Non ha contorni eppure è perfetta. Tap Tempo è la pulsazione che detta legge alla mia anima. L’assoggetta.
Questa la presentazione di un disco che parte dalla strumentalità di Guerra, caffè e brioche che fa subito capire l’attitudine alla Head-Pe che manifesta il gruppo lombardo, al sicuro dietro il suo cantato in italiano. In On Tg off Capovilla si materializza tra miscelatori di non sense quotidiano e attacchi al ventunesimo secolo, dopo che Pensieri in coda aveva attaccato col suo pensiero sulla morte, in un aggressività che si può ben vedere anche nel loro video diretto da Sasi Nuzzi. I Verdena hanno fatto scuola (Quello che ti piace), affittando i distorsori in qualche sottoscala sudicio di provincia, dove puoi perderti anche in qualche suono psichedelico che piace agli acclamati Muse (Apnee notturne). I Nice vanno così tutto in presa diretta, sino alla chitarra acustica e all’effetto acido si Fase rem, divertente finale con suoni bislacchi.

Andrea Alesse

recensioni@thefrontrow.it



#Follow us on Instagram