La calda notte dei Prodigy all’Home Festival!

La calda notte dei Prodigy all’Home Festival!

Eccoci all’insegna del secondo giorno dove vediamo approdare all’HF un gruppo tanto atteso: i Prodigy. Sono un trio britannico di impatto fortissimo e la loro musica elettronica questa sera ha riempito il main stage. Anche loro come altri gruppi hanno scelto proprio questo festival per promuovere l’album. Per la precisione questo è il loro sesto album: “The day is my Enemy“. E vedendo la quantità di gente partecipante diciamo che sono riusciti nel loro intento. Di loro non possiamo non ricordare una delle più belle canzoni del loro repertorio:”Smack my bitch up“.

Tra altri gruppi e di tutt’altro genere che si sono esibiti stasera gli Alborosie & the Shenghen Clan. Alborosie, ossia Alberto D’Ascola, è una star internazionale del reggae che dopo essersi trasferito a vivere in Giamaica, si è fatto spazio in quella cerchia di musicisti vicini alla linea tracciata in precedenza dal grande Bob Marley.

Tra vari artisti si sono esibiti anche nel Circus Tend i veneti che, più veneti di così non ci sono: i Rumatera. Forti, simpatici e molto punk.
Anche Il Teatro degli Orrori tra gli headliner, la band alternative rock guidata da Pierpaolo Capovilla.
Insomma, davvero tanti artisti scatenati che ci hanno intrattenuto fino a tardi.Testo a cura di Martina De Angeli, fotografie a cura di Diego FeltrinThe Prodigy

Il Teatro Degli Orrori

Alboroise

Apres La Classe



#Follow us on Instagram