Pharrell Williams torna ad esibirsi a Milano per Street Music Art

Pharrell Williams torna ad esibirsi a Milano per Street Music Art

Dopo l’incredibile successo del Dear G.I.R.L. Tour, il cantante, produttore ed icona Pharrell Williams torna in Italia con una data a Milano, il prossimo 12 luglio all’Assago Summer Arena, in occasione dello Street Music Art.

Premiato da Billboard come Produttore del decennio nel 2010, Pharrell ha lavorato da sempre con nomi musicali di altissimo profilo, quali Madonna, Snoop Dogg, Daft Punk, Robin Thicke e persino Rolling Stones.
Ha parallelamente costruito anche un’importante carriera come artista solista, scrivendo il brano Happy (nominato agli Oscar 2014 nella categoria Miglior Canzone Originale) per il film Cattivissimo Me 2. La canzone è rimasta in vetta alla classifica statunitense Billboard per 10 settimane consecutive, oltre che conquistare le chart di tutto il mondo. Il suo secondo album in studio, G.I.R.L. è uscito il 3 marzo 2014 in Italia. Pharrell è anche leader del famoso gruppo alt-rock/hip-hop N.E.R.D.
Pharrell è solo una delle star che calcheranno il palco dello Street Music Art, l’unica rassegna in Italia che coniuga street art e musica, che si terrà all’Assago Summer Arena a Milano dal 9 giugno al 30 luglio.

I biglietti saranno in vendita dalle ore 10:00 di martedì 19 aprile su www.livenation.it e tramite il circuito TicketOne.

You might also like

CONCERTI

La lunga estate italiana di Mika: annunciati due nuovi concerti

Si aggiungono due nuove date al tour di Mika, che quest’estate si esibirĂ  in un lungo tour in tutta Italia. Le due nuove date saranno venerdì 24 Giugno alla Banchina

CONCERTI

Passenger torna in Italia per un’unica data

Con il suo singolo Let Her Go ha raggiunto oltre un miliardo di visualizzazioni su YouTube, ed ora il cantautore inglese Mike Rosenberg (alias Passenger) annuncia che ritornerĂ  in Italia con l’ottavo

CONCERTI

Gli Uriah Heep annullano le date di Febbraio

Gli Uriah Heep sono stati costretti a cancellare il tour di Febbraio, a causa di una procedura medica a cui il cantante Bernie Shaw deve sottoporsi. Bernie Shaw stesso ha spiegato: