Intervista a Peligro: tutto sul nuovo Ep Assoluto e sui progetti del rapper

Intervista a Peligro: tutto sul nuovo Ep Assoluto e sui progetti del rapper

E’ uscito lo scorso dicembre Assoluto, il nuovo Ep del rapper milanese Peligro, che questo 9 Marzo verrà presentato dal vivo con uno show esclusivo al Legend 54 di Milano. Assoluto è formato da cinque tracce inedite, molto varie tra loro, che spaziano dalle contaminazioni soul a quelle EDM. Peligro, classe 1992, milita nella scena rap da 6 anni (è del 2011 il disco di debutto Scontento), durante i quali ha prodotto 3 album in studio e 5 Ep, oltre a numerose collaborazioni.
Ma ora, conosciamo meglio questo ragazzo davvero creativo..

D: Ciao Peligro! Innanzitutto grazie per la disponibilità. Vorremmo conoscerti un po’ meglio, pertanto la nostra intervista parte proprio dal tuo nome d’arte: perché proprio Peligro?
R: “Quella sul nome d’arte è una storiella simpatica 😀 Oltre ad Assoluto, anche i miei primi due dischi sono stati prodotti da Hernan Brando, originario di Buenos Aires, quindi di madrelingua spagnola. Una mattina mi ha telefonato euforico e mi ha detto: ‘L’ho sognato, l’ho sognato! Tu ti chiamerai Peligro!’. Ci siamo fatti una risata, però poi a mente fredda ci siamo confrontati e ci siamo detti: ‘Suona bene… perché no?'”

D: Sei molto giovane, ma nonostante questo, la tua discografia è già molto ricca. Ti consideri un artista prolifico? Come nascono le tue canzoni?
R: “È vero, mi rendo conto di aver pubblicato davvero tanta roba… il che mi rende molto felice! Mi piace molto lasciarmi ispirare, scrivere canzoni per me è estremamente gratificante! Forse è proprio per questo che ne ho scritte così tante :D. Anche se (mi auguro) abbiamo solo grattato la superficie… spero che il meglio debba ancora venire! La prima fase di composizione è istinto puro, vado dove l’ispirazione mi conduce. Spesso riesco a scrivere una canzone intera dall’inizio alla fine senza neanche rendermene conto. Dopo questa fase però è fondamentale un processo di revisione, altrimenti quello che scrivo sarebbe come una statua senza levigature… ed è proprio nelle levigature che si trova l’armonia della forma”.

D: Parliamo ora di Assoluto, il tuo nuovo Ep, uscito da quasi tre mesi ed a soli 8 mesi dal tuo ultimo album, Tutto Cambia. Come mai questa scelta di far uscire un ep, anziché aspettare ed uscire con un album?
R: “In realtà, quando Tutto Cambia Ã¨ stato pubblicato, Assoluto era già pronto. L’idea di pubblicare entrambi prima della fine del 2016 ha un significato: volevamo tirare una riga su quanto era stato fatto fino a quel momento e iniziare il 2017 come un nuovo capitolo, con nuovi stimoli e nuove destinazioni”.

D: In Assoluto c’è tanta carne al fuoco, le tematiche sono diverse ed anche il sound spazia in molti territori, ma c’è un filo conduttore che lega tutto insieme?
R: “Il filo conduttore è il metodo di lavoro: Assoluto è stato un bellissimo processo di scoperta e sperimentazione. Lavorare con Hernan non è mai banale, il suo metodo si basa su una grande ricerca interiore e il risultato è sempre sorprendente. Per questo EP abbiamo deciso di lavorare unicamente seguendo il flusso delle nostre coscienze, andando dove i nostri stimoli interiori ci conducevano”.

D: I precedenti Ep – Training Camp Pt. 1, 2 e 3 – potrebbero essere riuniti in un unico progetto; anche con questo Ep hai in mente una cosa di questo tipo, oppure è un progetto a sé stante?
R: “In realtà no, Assoluto è un progetto con un capo e una coda. Training Camp era pensato come un unico lavoro e la decisione di dividerlo in tre parti è arrivata in un secondo momento”.

D: Per quanto riguarda il tuo live show al Legend 54 di domani, cosa devono aspettarsi i fan?
R: “Cercherò di offrire al pubblico uno spettacolo musicalmente ricco e vario. Con me sul palco ci saranno Dany Rio (Dj), Kodiak (doppie voci) e Marcello Turcato (sax), proprio per rendere più viva e movimentata la performance. Inoltre, e sono molto felice di questo, sarà ospite della serata Ylenia Lucisano, con cui ho collaborato nel mio penultimo album”.

D: Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Dopo il concerto di Milano, partirai in tour per l’Italia? O stai lavorando a nuova musica?
R: “Al momento sto lavorando al mio prossimo album, ma contemporaneamente cercherò di portare il più possibile in giro Assoluto… ultimamente sono “affamato” di palchi :D. Dopo la serata del Legend, il prossimo appuntamento live è per il 7 aprile a Melzo, ma spero che se ne aggiungano altri!”

D: Volendo sognare, ci sono artisti con cui ti piacerebbe collaborare in futuro?
R: “Se parliamo di sogni nel cassetto, sarei onorato di collaborare con Sia; penso che ad oggi sia una delle proposte artistiche più affascinanti e complete”.

Augurando a Peligro un grandissimo “in bocca al lupo” per tutti i suoi progetti, ringraziamo Nicla di Parole & Dintorni per la disponibilità.
Questi sono i canali di Peligro:
Sito Internet FacebookTwitterYoutube

Intervista a cura di Claudia Favalli

You might also like

INTERVISTE

Home Festival 2017: la parola ad Amedeo Lombardi

Anche per il 2017 ritorna a Treviso l’attesa rassegna Home Festival che anche quest’estate porterà nella città veneta il meglio della musica italiana ed internazionale. Liam Gallagher, Duran Duran, Justice,

CONCERTI

La Conferenza Stampa di presentazione di Home Festival 17

Questa mattina, all’interno della magnifica sala degli arazzi di Ca’ Sugana, sede del Comune di Treviso, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’Home Festival 2017. A presenziare, di

INTERVISTE

Scisma: tutti i segreti di una reunion di successo, raccontati da Paolo Benvegnù

Era una tiepida giornata di maggio del 2003, quando gli Scisma decisero “artisticamente” di farla finita. Con un concerto evento all’Auditorium Flog di Firenze, i sette ragazzi si accomiatarono dal