In cerca di se stesso, in cerca della forma migliore, è il desiderio in musica di Orfeo

In cerca di se stesso, in cerca della forma migliore, è il desiderio in musica di Orfeo

Autore:Orfeo
Album: Arcadia
Etichetta: Cane nero dischi
Ufficio stampa: Ja La media

Orfeo è Federico Reale, cantante poliedrico e anche amante della letteratura e del sangue fresco di un autore giovane e già al terzo disco. Classe 1986, da Milano è diretto verso l’Arcadia, massima espressione di una ritrovata complicità tra uomo e natura che deve molto a una scrittura personale e fatta di letture molteplici e fatte di senso compiuto. E chissà che i colli romani dove Orfeo ha registrato Arcadia non siano stati un punto di svolta nella carriera di un singer amante del post rock e della tensione stile Sacri Cuori.
La scoperta di nuovi luoghi, la consapevolezza di conoscersi meglio, il rapporto tra le persone e il tempo di poter elaborare tutto questo hanno fatto sì che si potesse creare un percorso che portasse a questo risultato finale
Parole che vengono direttamente dalla testa di un pensatore verace che apre con un brano denso come Io che non sono il sole. Batteria sincopata, effetti elettrici da labirinto, maracas e dichiarazioni che subito fanno capire la spinta di Orfeo, amante delle tessiture anche inquiete come il contemporaneo collega Berselli.
In La Rivoluzione svettano chiamate acustiche alle armi amarcord e descrizione tipiche di un cantautorato che ama alzare ritmi a suo piacimento.
La penna di Reale è sempre vera, come in un racconto di giornate sornione che fa la sua comparsa in Luce Contro Gli Occhi, canzone che deve alle linee di piano e al ritmo con chitarre sognanti il suo essere così vicina a ritmi del tipo Explosion in the sky.
Orfeo è sempre alla ricerca di stesso e di un viaggio mistico, collegato anche alla escape song Voglio stare in Città (Calcutta, ma non non Edoardo), fatta anche di pensieri che bruciano e amore per la metropolit deviata.
Tutto torna in La Mia Forma Migliore, ottavo brano che ci aiuta a capire la voglia del nostro di trovare quella forma con ritmi più rock veloci. Un invito collettivo e che dobbiamo fare nostro, magari già il 31 marzo prossimo nella prima uscita di Orfeo e del suo.Arcadia all’Arci Bellezza di Milano.

Testo a cura di Andrea Alesse

Previous Cantautorato d’autore, Ramingo di Davide Ravera
Next Mogwai: tre concerti in Italia per l'autunno

You might also like

RECENSIONI

Black Star Riders: Heavy Fire, la recensione

E’ uscito lo scorso 3 febbraio, per Nuclear Blast, Heavy Fire il nuovo disco dei Black Star Riders.  I Black Star Riders, per chi non li conoscesse, sono Il progetto

RECENSIONI

La Recensione di Young As The Morning Old As The Sea – Passenger

Titolo: Young As The Morning Old As The Sea Release Date: 23 Settembre 2016 Etichetta: Cooking Vinyl Distribuzione: Edel Passenger suona così, come quando stai facendo gli scatoloni in preda

RECENSIONI

Atome Primitif, il ritorno con Quipu

Autori: Atome Primitif Album: Quipu Press: Unomundo Il silenzio aiuta la concentrazione e la crescita. Cinque anni di silenzio sono bastati agli Atome Primitif per tornare sulla scena e dare