Anche al Rock Planet un grosso successo per gli Of mice & men

Dopo lo straordinario successo durante la data di supporto ai 5 finger death punch di Padova, di qualche settimana fa, ecco di nuovo in Italia i OM&M (Of mice & men).

Se di supporto ad una delle band metal più in voga del momento avevano impressionato molto, questa sera si prospetta una caldissima serata per il giovane pubblico romagnolo.

Con la prima formazione e dopo i primi 4 album, stavano veramente diventando una delle band metalcore più famose, ma dopo la separazione del cantante Austin Carlile per motivi di salute, la band ha provato a testare diversi cantanti fino ad arrivare alla soluzione di far cantare il bassista Aaron Pauley  con la tripla veste di bassista, voce melodica e growl.

Dopo la forte salita è dura riprendere lo scettro di best metalcore band, ma Aaron e soci stanno cercando di ritrovare la vecchia strada e per farlo bisogna passare dai palcoscenici grandi come quello del teatro Geox di Padova, a quelli più piccoli come quello del Rock Planet di Pinarella di Cervia.

Ad aprire il concerto ci sono i Elyne.

Gli Elyne sono una delle realtà emergenti più popolari del panorama alternative italiano. Fondati nel 2013 a Ravenna, possono già vantare tre pubblicazioni ufficiali all’attivo e un tour europeo al fianco di band ormai affermate, come Architechts e Destrage.

Nel 2017 è uscito il loro ultimo disco chiamato Alibi e sono qui al Rock Planet per promuoverlo e farsi conoscere al pubblico dei OM&M.

Il loro sound è un metalcore molto dolce, anche se non per forza melodico.

La voce del cantante è molto valida, come per dir la verità tutta la band. Se non avessero parlato in italiano tra un brano e l’altro, penso che nessuno se ne sarebbe accorto della loro provenienza. 

Anche se sono una giovane band, sanno come comportarsi sul palco e soprattutto hanno dei brani molto coinvolgenti e intensi.

La band californiana sale sul palco osannati dal suo pubblico, che si è presentata molto prima dell’apertura del locale per foto e autografi con i propri idoli.

E’ sempre dura sostituire un membro del gruppo, ma questi concerti sono la perfetta palestra per migliorare l’affiatamento della band.

Si parte subito forte con brani come Unbreakable che fanno subito tremare le pareti del Rock Planet.

La band sembra molto informa. La voce doppia di Aaron è molto precisa anche se riesce a dare di più nelle parti più melodiche .

Penscano brani dal disco del 2016 Cold World, ma soprattutto dal fortunato album Restoring Force.

Se bisognava vedere come la nuova formazione potesse far breccia sui vecchi e nuovi fans, basta vedere i numerosi mosh pit soprattutto durante i brani più crudi e cattivi del loro repertorio.

I continui saltellamenti del pubblico rende lo show molto coinvolgente tanto da impressionare anche la band stessa che orgogliosamente sventola una bandiera del nostro paese con il simbolo dei OM&M.

Un ora scarsa di concerto sono una fantastica preparazione all’anno nuovo che vedrà Aaron e gli altri membri del gruppo molto impegnati.

Recentemente hanno annunciato proprio che nel 2018 usciranno con un nuovo disco intitolato Defy che tutto il popolo del metalcore attende per vedere il risultato, anche su disco, di questi nuovi Of mice and men.

Se il 2017 sembra aver dato nuova vita alla band il 2018 sarà l’anno della rinascita definitiva dei OM&M.

Un ringraziamento particolare a Rise Records per il gentile invito

Foto e testo di Carlo Vergani

Of mice & men

Elyne



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi