Oblivion: musica e creatività allo stato puro

Quella del Teatro Sociale di Alba è stata una Festa della Donna particolare e divertente. Sul palco della sala Abbado, sono saliti gli Oblivion.

Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli hanno sfidato il pubblico proponendo The human jukebox, uno spettacolo di improvvisazione davvero esilarante.
Prima dell’apertura del sipario, tutti i presenti sono stati invitati a depositare nell’apposita urna un biglietto con il nome del cantante preferito e proprio questi tagliandini sono stati alla base dello show. Estratti uno alla volta, i cinque performer, hanno scatenato la loro fantasia, proponendo cover irriverenti degli artisti sorteggiati.
Al di là della creatività davvero incredibile, l’esibizione ha colpito anche per la grande bravura musicale e vocale degli Oblivion, “costretti” a spaziare da Claudio Villa a David Bowie.
Tra i momenti migliori, il medley dedicato a Gianni Morandi, i cui testi sono stati cantati sulla base musicale di Bohemian rapsody dei Queen.
Al termine gli applausi sono stati scroscianti. Nelle fotogallery alcuni momenti dello spettacolo.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi