Oblivion: musica e creativitĂ  allo stato puro

Oblivion: musica e creativitĂ  allo stato puro

Quella del Teatro Sociale di Alba è stata una Festa della Donna particolare e divertente. Sul palco della sala Abbado, sono saliti gli Oblivion.

Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli hanno sfidato il pubblico proponendo The human jukebox, uno spettacolo di improvvisazione davvero esilarante.
Prima dell’apertura del sipario, tutti i presenti sono stati invitati a depositare nell’apposita urna un biglietto con il nome del cantante preferito e proprio questi tagliandini sono stati alla base dello show. Estratti uno alla volta, i cinque performer, hanno scatenato la loro fantasia, proponendo cover irriverenti degli artisti sorteggiati.
Al di là della creatività davvero incredibile, l’esibizione ha colpito anche per la grande bravura musicale e vocale degli Oblivion, “costretti” a spaziare da Claudio Villa a David Bowie.
Tra i momenti migliori, il medley dedicato a Gianni Morandi, i cui testi sono stati cantati sulla base musicale di Bohemian rapsody dei Queen.
Al termine gli applausi sono stati scroscianti. Nelle fotogallery alcuni momenti dello spettacolo.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

You might also like

RECENSIONI

Iron Maiden in diretta da Trieste

Una giornata favolosa la data degli Iron Maiden a Trieste il 26 luglio. Fin dalle prime ore del mattino si vedono fan seduti davanti ai 2 ingressi della Piazza UnitĂ  d’Italia. Alle

REPORTAGE

I Diaframma festeggiano con la loro musica i 10 anni dell’Arci Zone K di Ferrara

Arci Zone K festeggia i primi dieci anni di attività a modo suo, riproponendo le due band che hanno inaugurato, nell’ormai lontano marzo 2007, la serie di eventi live targati

REPORTAGE

Il soul di Ty LeBlanc incanta il Blue Note

Dal cuore degli States, al cuore dell’Europa: Ty LeBlanc ieri sera è approdata sul palco del Blue Note di Milano, dove ha incantato il numeroso pubblico milanese accorso per vederla.