Oasis: spunta una demo del 1995

Oasis: spunta una demo del 1995

Brian Cannon, il graphic designer che si è occupato della creazione dell’artwork di tre album degli Oasis, ha condiviso online una foto di una cassetta del 1995, che include anche una canzone che non è mai stata resa pubblica, con la dicitura “Oasis Demos by Noel”.

Il grafico, con grande delusione dei nostalgici fan, ha deciso di non condividere il contenuto della cassetta online, nonostante qualcuno gli abbia fatto anche cospicue offerte in denaro.
Secondo Cannon, all’interno della registrazione vi sono diverse versioni di Wonderwall, oltre alla traccia mai pubblicata, ed alcuni minuti in cui Noel Gallagher improvvisa durante le sessioni in studio.

Quando un fan ha chiesto a Cannon se quella fosse la prima demo della band, il grafico ha precisato che questa è stata registrata “un po’ più tardi”.

Cannon si occupò della grafica di tre degli album più famosi ed apprezzati del gruppo britannico: Definitely Maybe, (What’s The Story) Morning Glory? e Be Here Now, ma nella sua carriera non ha lavorato solo con gli Oasis, ma anche con The Verve, per i quali creò la cover di Urban Hymns e con gli Ash per 1977.

Nel frattempo, il regista del documentario Supersonic – dedicato alla band dei fratelli Gallagher – ha dichiarato che è sicuro che un giorno il gruppo si riformerà.

You might also like

NEWS

Lady Gaga: che spettacolo l’halftime show del SuperBowl LI

Nella notte si è svolta la sfida sportiva più attesa dell’anno: stiamo parlando del SuperBowl numero 51, che ha visto i New England Patriots avere la meglio sugli Atlanta Falcons.

INTERVISTE

Claudio Baglioni al TG1: ‘Tutte le novità del mio Sanremo’

Ha parlato ieri ai microfoni del TG1 Claudio Baglioni, nuovo direttore artistico e “capitano” al prossimo Festival di Sanremo. Ed ha presentato quella che sarà la sua edizione, ricca di

TV

Rita Ora condurrà i prossimi MTV Europe Music Awards

E’ ufficiale. MTV ha confermato in questi minuti che sarà Rita Ora a presentare i prossimi MTV EMAs. Un ingaggio che va ad aggiungersi all’infinito curriculum dell’artista, che agli EMA