Nuovi ospiti al Festival del Vittoriale

Gianna-Nannini-creditsSBenni

Nuovi ospiti al Festival del Vittoriale

 

IL FESTIVAL DELL’ANFITEATRO DEL VITTORIALE

TENER-A-MENTE

ANNUNCIA NUOVI OSPITI PER L’ATTESA DECIMA EDIZIONE 

 

REGINA INDISCUSSA DEL ROCK ITALIANO, 

DURANTE LA SUA LUNGA CARRIERA HA CONQUISTATO 

GENERAZIONI DI FAN CON IL SUO MARCHIO DI FABBRICA

 CHE UNISCE DOLCEZZA MELODICA E TRASCINANTE ENERGIA. 

PER LA PRIMA VOLTA SUL PALCO DELL’ANFITEATRO DEL VITTORIALE, 

PER UN CONCERTO INEDITO

GIANNA NANNINI

‘Piano Forte e Gianna Nannini – La Differenza’

martedì 13 luglio 2021

Festival del Vittoriale TENER-A-MENTE

Gardone Riviera (BS), via Vittoriale, 12

inizio concerto ore 21.00

prezzi dei biglietti: 

platea I settore: 68 Euro + prevendita

platea II settore: 60 Euro + prevendita

gradinata: 52 Euro + prevendita

maggiori informazioni sulla modalità di ingresso a breve

biglietti in vendita dalle ore 12 di martedì 18 maggio su www.anfiteatrodelvittoriale.it

 

GiannaNannini

Sin dai suoi esordi, alla fine degli anni Settanta, Gianna Nannini ha conquistato pubblico e media, grazie al suo indiscusso talento ed alla sua grinta da rocker ribelle. L’album ‘California’, 1979, il disco della svolta rock per la musicista senese, è certificato platino in Italia e oro in Germania, Svizzera ed Austria. Questo successo da il via, negli anni, ad una serie di collaborazioni con artisti e registi nazionali ed internazionali. Nel mentre, Gianna Nannini continua la sua carriera solista e nel 1984 il brano ‘Fotoromanza’ diventa una vera e propria hit. Due anni dopo l’album ‘Profumo’ vende oltre un milione di copie. Il 1987 è l’anno della consacrazione e ‘Maschi e Altri’, la prima raccolta, supera un milione e mezzo di copie vendute in Europa. L’album viene pubblicato anche in Sud America, Corea del Sud, Sud Africa, Australia ed Israele. 

Negli anni, continuano le collaborazioni, le colonne sonore, le pubblicazioni discografiche ed i riconoscimenti, anche al di fuori dell’Italia. Singolo dopo singolo, l’artista scala le classifiche radiofoniche e di vendita, collezionando dischi d’oro, di diamante, di platino e concerti ovunque esauriti. Dal vivo, Gianna Nannini è grinta e passione, qualità che ha mantenuto nel corso della sua lunga e prolifica carriera. 

Il suo ultimo disco, ‘La Differenza’, è stato pubblicato a novembre 2019, proprio nei giorni del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, alla quale la Nannini era presente nel 1989: “Dopo la caduta di quel muro, purtroppo ne sono nati molti altri, mentali, e con queste canzoni vorrei abbatterli. Ognuno ha la sua differenza, questo è il bello» ha affermato la rocker, fresca vincitrice del Premio Tenco 2019, che ha sempre cantato di libertà e uguaglianza. “Ha fatto il suo intimidito esordio sanremese davanti al pianoforte nel glorioso Tenco ’76. Ma in brevissimo tempo, e in maniera impetuosa, si è affermata abbattendo le staccionate tra la canzone d’autore e il rock. Ha dimostrato in tutta Europa come non soltanto la lingua italiana potesse essere adatta a questo tipo di musica, come fosse possibile innestarvi linguaggi poetici e, soprattutto, come per la musica di spessore avessero scarso significato le barriere, le rigide definizioni e le separazioni stilistiche” è la motivazione con cui il Club Tenco ha annoverato Gianna Nannini tra i grandi artisti presenti nell’empireo della canzone d’autore italiana.

Ed è proprio con ‘La Differenza’ che Gianna Nannini si esibirà per la prima volta sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale con una versione inedita ed affascinante: ‘Piano Forte e Gianna Nannini – La Differenza’ vedrà infatti l’artista senese accompagnata sul palco da un pianista. 

Incontenibile, vera rocker in grado di sprigionare energia e poesia attraverso canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana degli ultimi trent’anni, Gianna Nannini è senza dubbio il volto femminile del rock per eccellenza!

www.giannanannini.it

 

 

TRA I MIGLIORI CANTAUTORI ED AUTORI ITALIANI, 

CON QUASI TRENT’ANNI DI ONORATA CARRIERA MUSICALE E 3 TARGHE TENCO,

 CON I SUOI TESTI HA RIVOLUZIONATO IL CANTAUTORATO ITALIANO 

SIN DAGLI ANNI ’90. 

A POCHI MESI DALLA PUBBLICAZIONE DELL’ACCLAMATO NONO ALBUM  

SAMUELE BERSANI

in concerto 

sabato 24 luglio 2021

Festival del Vittoriale TENER-A-MENTE

Gardone Riviera (BS), via Vittoriale, 12

inizio concerto ore 21.00

prezzi dei biglietti: 

platea I settore: 45 Euro + prevendita

platea II settore: 43 Euro + prevendita

gradinata: 34 Euro + prevendita

maggiori informazioni sulla modalità di ingresso a breve

biglietti in vendita dalle ore 12 di martedì 18 maggio su www.anfiteatrodelvittoriale.it

 

 

Photo Credits Stefanino Benni

Samuele Bersani comincia a suonare e scrivere le sue prime canzoni da giovanissimo. Figlio d’arte, nasce a Rimini il primo ottobre 1970. Il padre è un flautista e la sua casa di Cattolica è un vero e proprio laboratorio in cui già nei suoi primi anni Samuele ha modo di sviluppare una forte sensibilità per la musica. 

Il vero debutto artistico risale al 1991 quando Lucio Dalla, fortemente colpito dal suo talento, lo invita sul palco del tour ‘Cambio’ ad eseguire piano e voce ‘Il Mostro’. Samuele si trasferisce a Bologna e nel 1992 pubblica ‘C’hanno Preso Tutto’, il primo album, presentato dalla canzone-polaroid ‘Chicco e Spillo’, che diventa in poche settimane un caso radiofonico e, a distanza di tempo, un vero e proprio cult. 

Nel 1994 scrive per Fiorella Mannoia il testo di ‘Crazy Boy’ e nel 1995 pubblica ‘Freak’, un disco di enorme successo, che contiene, oltre all’omonimo brano, ‘Spaccacuore’, ‘Cado Giù’ e ‘Cosa Vuoi da Me’ (cover dei The Waterboys). 

Nel 1996 scrive per Lucio Dalla il testo di ‘Canzone’, uno tra i brani più amati della discografia di Dalla, rimasto in testa alle classifiche radiofoniche per diversi mesi. 

Nell’estate del 1997 la partenza del singolo ‘Coccodrilli’ apre la via al terzo cd, che si intitola semplicemente ‘Samuele Bersani’. L’album contiene ‘Giudizi Universali’, che si aggiudica il Premio Lunezia 1998 come miglior testo letterario (la giuria è presieduta dalla scrittrice Fernanda Pivano) e diventa un classico delle musica italiana. 

Nell’ottobre 1998, con la supervisione di David Rodhes, (storico collaboratore di Peter Gabriel) Bersani incide ‘Siamo Gatti’, motivo trainante della colonna sonora del cartoon ‘Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare’. In quello stesso anno scrive per Ornella Vanoni il testo di ‘Isola’ su musica di Ryuchi Sakamoto. 

Dopo tre anni, nel 2000, arriva anche il primo Festival di Sanremo: la canzone che presenta, ‘Replay’, offre un’anticipazione del nuovo album ‘L’Oroscopo Speciale’. A Sanremo ‘Replay’ si aggiudica il Premio della Critica. Nel settembre dello stesso anno compone la colonna sonora del film di Aldo Giovanni e Giacomo ‘Chiedimi Se Sono Felice’. Mentre la sua ‘Il Pescatore di Asterischi’ è ancora in alta rotazione in tutte le radio, riceve la Targa Tenco per il Miglior Album Dell’Anno.
Nel 2002 contribuisce all’album ‘Veleno’ di Mina, scrivendo un inedito intitolato ‘In Percentuale’ e alla fine dell’anno pubblica la sua prima raccolta ‘Che Vita! Il Meglio di Samuele Bersani’, con tre inediti: ‘Milingo’ (con Paola Cortellesi nella parte di Maria Sung), ‘Le Mie Parole’ (scritto da Pacifico) e l’omonima ‘Che Vita!’.

Nel 2003 pubblica il sesto disco, ‘Caramella Smog’, che segna un ulteriore passo avanti nella sua lirica visionaria e lo porterà ancora a vincere ben due Targhe Tenco: miglior album dell’anno e miglior canzone con ‘Cattiva’, brano che trasforma in manifesto musicale la nascente tendenza dei media a spettacolarizzare i fatti di cronaca nera e di attualità.

 ‘L’Aldiquà’, pubblicato nel 2006, contiene, tra gli altri, i brani di successo ‘Lo Scrutatore Non Votante’ e ‘Occhiali Rotti’ (canzone dedicata al giornalista Enzo Baldoni che si aggiudicherà l’anno successivo il Premio Amnesty International come miglior canzone sui diritti umani) ‘Sicuro Precariato’ e ‘Maciste’, in cui ritrova la collaborazione di Pacifico alla musica. 

Anticipato da ‘Ferragosto’, commovente traccia scritta a quattro mani con Sergio Cammariere, e ‘Un Periodo Pieno di Sorprese’, nell’ottobre 2009 arriva il nuovo album di inediti ‘Manifesto Abusivo’, undici brani tra cui ‘Pesce d’Aprile’ e ‘A Bologna’.

A distanza di dodici anni dalla partecipazione con ‘Replay’, nel 2012 Samuele torna al Festival di Sanremo con il brano ‘Un Pallone’, metafora in musica dell’attuale momento storico del nostro Paese e, per la serata dei duetti, avrà accanto a sé Goran Bregović. Il brano, insieme a ‘Pysco’, altro prezioso inedito, sarà contenuto in ‘Psyco, 20 Anni di Canzoni’, un’antologia di 28 brani storici selezionati e restaurati per l’occasione da Samuele stesso. Preceduto dal singolo ‘En e Xanax’, a settembre 2013 arriva ‘Nuvola Numero Nove’, un sorprendente album di inediti che debutta direttamente alla posizione numero 1 della classifica FIMI. 

Due anni dopo Samuele Bersani viene invitato dall’AIE (Associazione Italiana Editori) a comporre la colonna sonora di #ioleggoperchè, importante iniziativa nazionale che ha l’obiettivo di rendere protagonisti i libri, i lettori e per la prima volta, i ‘non lettori’. Insieme alla collaborazione di Pacifico e con la straordinaria presenza di Francesco Guccini alla voce, ad aprile pubblica ‘Le Storie Che Non Conosci’. 

A maggio 2015 all’Auditorium Parco della Musica di Roma, Bersani è protagonista di ‘Plurale Unico’: un concerto-evento che, nel suo stesso nome, racchiude il senso dell’unicità della serata. Sul palco, insieme alla sua band storica, ospita amici e colleghi che si mescolano con lui in uno spettacolo di forza corale, da Marco Mengoni a Luca Carboni, da Caparezza a Carmen Consoli, da Pacifico a Musica Nuda, fino a Gnu Quartet, Dario Argento, Alessandro Haber, Piera degli Esposti.

Il 12 giugno dello stesso anno, al Teatro Dal Verme di Milano, nell’ambito de ‘I Pomeriggi d’Autore’, rassegna multidisciplinare inserita nell’Expo 2015, Samuele per la prima volta viene accompagnato da un’Orchestra Sinfonica (Orchestra ‘I Pomeriggi Musicali’ composta da 30 elementi) ed esegue con questa nuova veste i brani più significativi del suo percorso artistico. 

Da questi ultimi due concerti prende vita il suo primo progetto live in 25 anni di carriera, ‘La Fortuna Che Abbiamo”, pubblicato a giugno 2016 con un doppio cd e dvd per oltre due ore di musica registrate on stage. L’album è anticipato dall’inedito ‘La Fortuna Che Abbiamo’. 

Ad ottobre 2020 Samuele Bersani pubblica ‘Cinema Samuele’, il nono album di studio, dove ogni brano racchiude un piccolo film. Il disco, unanimemente acclamato dalla critica, verrà presentato sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale, il 24 luglio, insieme ad un’emozionante panoramica della carriera musicale di Bersani, ripercorrendone i momenti più significativi attraverso i brani che hanno emozionato il pubblico in trent’anni di carriera.

www.samuelebersani.net

 

 

Giunto alla sua decima edizione, il Festival del Vittoriale Tener-a-mente si conferma come uno tra gli appuntamenti più attesi nel panorama delle rassegne estive italiane, salutato da Studio Aperto come uno dei due Festival italiani più importanti, insieme al Lucca Summer Festival, e annoverato da GQ Italia tra i cinque migliori Festival nazionali, accanto a manifestazioni storiche come Umbria Jazz e il Festival dei Due Mondi di Spoleto. 
Con una direzione artistica affidata dal presidente della Fondazione Il Vittoriale degli ItalianiGiordano Bruno Guerri, a Viola Costa (Ripens’arti) dal 2011, l’ultima edizione, nel 2019, ha confermato la crescita di pubblico costante, registrando oltre 23.000 spettatori provenienti da ogni parte del globo e 9 spettacoli tutti esauriti, con grande afflusso di pubblico per i concerti di Antonello Venditti – con biglietti terminati in meno di una settimana – Diana Krall, James Morrison, Xavier Rudd e Billy Corgan.

Dopo un anno di pausa forzata, cresce l’attesa per il cartellone della decima edizione di Tener-a-mente, che quest’estate porterà molti tra i più grandi protagonisti della musica italiana e internazionale nel magnifico Anfiteatro del Vittoriale, finalmente completato secondo il progetto originario di Gabriele d’Annunzio e sontuosamente rivestito in marmo rosso di Verona.

 

 

ANFITEATRO DEL VITTORIALE 

Gardone Riviera (BS), Via Vittoriale, 12

 

PRIMI NOMI CONFERMATI PER L’EDIZIONE 2021 

 

sabato 26 giugno

VINICIO CAPOSSELA

 

domenica 27 giugno

COMA_COSE

 

domenica 4 luglio

ROBBEN FORD

 

venerdì 9 luglio

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA

 

sabato 10 luglio

FRANCESCO DE GREGORI

 

martedì 13 luglio

GIANNA NANNINI 

 

giovedì 15 luglio

THE ZEN CIRCUS 

 

venerdì 16 luglio

DARDUST

 

domenica 18 luglio

NICCOLO’ FABI

 

venerdì 23 luglio

MAX GAZZE’ 

 

sabato 24 luglio

SAMUELE BERSANI 

 

domenica 25 luglio

STEFANO BOLLANI 

 

venerdì 30 luglio

VASCO BRONDI  

 

cartellone in aggiornamento

 

informazioni su come acquistare i biglietti:

Anfiteatro del Vittoriale – +39.340.1392446 – www.anfiteatrodelvittoriale.it

 

 

Anfiteatro del Vittoriale

www.anfiteatrodelvittoriale.it – infoline: 39.340.1392446

 

FOLLOW JA.LA MEDIA ACTIVITIES

FACEBOOK

INSTAGRAM

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi