Niccolò Fabi incanta Vicenza

Niccolò Fabi incanta Vicenza

Chi ama Niccolò Fabi fatica a descrivere in poche parole un suo concerto. Sicuramente, nella migliore tradizione dei suoi spettacoli, i suoi fan non vengono mai traditi. Tradizione a Tradimento è il suo ultimo lavoro. Un disco intimo, quasi confidenziale, sembra proseguire il percorso iniziato con Una Somma di Piccole Cose. In realtà Niccolò Fabi questo percorso lo ha iniziato molto tempo fa già con La Cura del Tempo.

La data di Vicenza è andata sold out nell’arco di poche ore, tanto da spingere gli organizzatori ad aggiungerne un’altra, già esaurita anche questa. La cosa ha sorpreso non poco lo stesso Nicc che ha ringraziato il pubblico per il calore dimostratogli. Il Teatro Comunale di Vicenza ha una stupenda struttura moderna, contiene quasi 1000 posti a sedere, per questo parlare di concerto intimo quasi confidenziale suona un po’ strano. Eppure Niccolò Fabi ha questa dote incredibile di raggiungere uno ad uno tutti gli spettatori presenti, come se si sedesse al loro fianco per un piccolo concerto personale. Il bambino bello, o meglio fotogenico che ha iniziato a parlare tardi poi non ha mai smesso, sembra aver cambiato tendenza. Concede poche parole al pubblico, forse perché le sue canzoni dicono già tutto ed ogni spettatore riesce a farle sue.

Tutto lo spettacolo è costruito su un gioco di luci (poche) e ombre, forse troppe ombre che rendono faticoso il lavoro di chi lo fotografa. Corredato da proiezioni suggestive su vari schermi. Per Tradizione e Tradimento Niccolò Fabi ha voluto al suo fianco i vecchi compagni di viaggio, riformando La Banda che lo ha accompagnato per tanti anni. Così si può godere delle magnifiche chitarre slide di Roberto Angelini, anche ai cori. Le chitarre acustiche, l’Ukulele e tastiere di Pier Cortese, anche lui alla voce ( I giorni dello smarrimento e Vento D’estate). Il tutto corredato dagli inconfondibili e stupendi tappeti sonori di Daniele Mr. Coffee Rossi. Anche in questo tour Albero Bianco, al basso e Filippo Cornaglia alla batteria, hanno confermato di essere degli ottimi compagni di viaggio. L’apice del concerto è raggiunto con Ecco, brano di un’intensità unica.

Ogni volta che lo interpreta, Fabi sembra dare davvero tutto se stesso. Il brano è seguito da Vince Chi Molla anticipato da una breve introduzione. Descrivendo i brani come speculari, dove in Ecco si ripete “non ti lascerò mai andare”, mentre Vince Chi Molla sembra significare tutto il contrario. L’artista richiede la massima confidenzialità al suo pubblico esprimendo il desidero, in questo periodo di condivisione e di social, che tutti mettessero via i loro cellulari per vivere il brano come una cosa personale tra lui e chi lo ascolta. Un paio di anni fa c’era stato l’annuncio (travisato) che aveva spaventato tutti i suoi fan ormai convinti di essere rimasti orfani di uno dei migliori autori italiani degli ultimi venti anni.

Ma dopo un periodo di pausa e meditazione Niccolò Fabi è tornato a comporre e suonare. Un ritorno quasi in punta di piedi e sottovoce, ma con la potenza di chi riesce ad entrare direttamente nell’animo di chi lo ascolta e lo ama da sempre.

Tradizione e Tradimento sarà un tour ancora molto lungo, moltissime date risultano già sold out. Di seguito la Setlist della serata di venerdì 20 a Vicenza e le future date.

Ringraziamo Magellano Concerti, Parole & Dintorni e il Teatro Comunale di Vicenza per l’accredito e la gentilezza dimostrata.

Testo e foto a cura di Diego Feltrin

Setlist:

  • A Prescindere da me
  • Amori con le ali
  • Io sono l’altro
  • I giorni dello smarrimento
  • Nel blu
  • Una somma di piccole cose
  • Facciamo finta
  • Filosofia agricola
  • È non è
  • La promessa
  • Solo un uomo
  • Una buona idea
  • Indipendente
  • Ecco
  • Vince chi molla
  • Una mano sugli occhi
  • Costruire
  • Scotta
  • Tradizione e tradimento
  • Vento d’estate
  • Il negozio di antiquariato
  • Lasciarsi un giorno a Roma

Prossime date

21 dicembre – Vicenza – Teatro Comunale (Biglietti Esauriti)

7 gennaio – Udine – Teatro Nuovo Giovanni da Udine

8 gennaioTrento – Auditorium Santa Chiara

10 gennaio – Bologna – Teatro EuropAuditorium (Biglietti Esauriti)

11 gennaio – Firenze – Teatro Verdi (Biglietti Esauriti)

12 gennaio – Torino – Teatro Colosseo (Biglietti Esauriti)

13 gennaio – Genova – Teatro Politeama Genovese

19 gennaio – Roma – Auditorium Parco della Musica (Biglietti Esauriti)

20 gennaio – Roma – Auditorium Parco della Musica (Biglietti Esauriti)

21 gennaio – Napoli – Teatro Augusteo (Biglietti Esauriti)

22 gennaio – Bari – Teatro Team

24 gennaio – Ancona – Teatro Le Muse (Biglietti Esauriti)

25 gennaio – Assisi – Teatro Lyrick (Biglietti Esauriti)

29 gennaio – Bergamo – Teatro Creberg

30 gennaio – Parma – Teatro Regio (Biglietti Esauriti)

Di seguito tutte le date del TOUR EUROPEO 2020: 3 APRILE allo Studio Foce di LUGANO, 6 aprile al Frannz Club di BERLINO, 7 APRILE al Q-Factory di AMSTERDAM, 9 APRILE al Vk di BRUXELLES, 12 APRILE al The Garage di LONDRA, 14 APRILE al Cafè de la danse di PARIGI, 16 APRILE al Mascotte di ZURIGO, 20 APRILE al Razzmatazz di BARCELLONA, 23 APRILE alla Sala Caracol di MADRID e 25 APRILE al Lav di LISBONA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi