Mauro Ermanno Giovanardi canta la sua generazione sul palco di Ferrara

Mauro Ermanno Giovanardi canta la sua generazione sul palco di Ferrara

Mauro Ermanno Giovanardi è uno degli esponenti migliori del panorama musicale italiano degli ultimi 30 anni e il 22 settembre ha pubblicato La mia Generazione, una raccolta di canzoni italiane degli anni 90.

Secondo lui ma anche secondo il sottoscritto, quel periodo ha visto la nascita di gruppi e cantanti incredibili che hanno scritto dei brani che ancora oggi fanno venire la pelle d’oca.

Qui a Ferrara Mauro è accompagnato da  Cristina Donà con Marco “Cosma Vignera” Carusino, Leziero Rescigno e Jessica Testa.

Per chi quella generazione l’ha vissuta in pieno, anche non apprezzando in pieno la musica italiana, ma in quel periodo la parola indie o rock aveva ancora un senso .

Mauro spiega che tutti i gruppi rock italiani erano partiti con il fare canzoni in inglese per poi diventare famosi con il canto in italiano .

Band come Subsonica, Marlene o Afterhours ancora oggi sono gli esponenti migliori del panorama rock italiano.

I Subsonica hanno appena fatto uscire il loro nuovo disco e la versione di lasciati di Ermanno è meravigliosa .

Microchip emozionale fù una vera rivoluzione e scegliere un brano come lasciati è veramente una chicca, perchè cantare colpo di pistola o tutti i miei sbagli è fin troppo scontato.

Lasciati poi è forse uno dei migliori brani del disco e si calza a pennello con la voce di Ermanno.

Se parliamo di generazione e di canzoni generazionali Non è per sempre degli Afterhours lo è al 100%.

L’arrivo sul palco di Cristina Donà alza il livello del concerto.

Cristina deve tanto a Ermanno e agli Afterhours che la portarono spesso come opener dei loro concerti e la versione di Stelle Buone è il degno ringraziamento.

Non solo indie rock, ma anche rap e punk.

Mauro apprezza tutto il genere italiano, perchè se una canzone è bella non bisogna tapparsi le orecchie.

Allora ecco benvenuta Dentro me di J ax o la splendida Aspettando il sole di Neffa.

C’ è spazio anche per i Prozac+ con Angelo, brano che non è presente nel disco ma che Mauro ama particolarmente.

Chiude con un fantastico ricordo dei CCCP  con Annarella.

Mauro a questo punto lascia il palco a Cristina per 3 brani per poi riprenderlo per cantare dei suoi brani fatti senza i La crus per chiudere con Il vino di Piero Ciampi.

Che dire oltre che grazie a Ermanno che mi ha riportato indietro di 20 anni , in quel periodo in cui tutto era più bello, ma senza nostalgia per quello che non c’è più, perchè la musica è bella per farti ricordare dei momenti belli per poi andare avanti senza guardarsi indietro.

SETLIST:

Nera signora (la crus)

Lieve (Marlene Kunz)

Lasciati (subsonica)

Corto Maltese (Mau Mau)

Non è per sempre (Afterhours)

Cieli Neri (Bluvertigo)

Stelle Buone (Cristina Donà)

Dentro me (J ax)

Huomini (Ritmo Tribale)

Rosemary Plexiglass (Scisma)

Come ogni volta (La crus)

Aspettando il Sole (Neffa)

Angelo (proxac +)

Eppur non basta (marco Parente)

Annarella (CCP)

 

Un ringraziamento particolare a Arci zone k di Ferrara per il gentile invito

Foto e testo di Carlo Vergani

Mauro Ermanno Giovanardi

Cristina Donà

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi