Mario Biondi incanta il pubblico croato

Chissà come l’avrà presa ad essere paragonato a Barry White? Eppure a Rovigno, ridente località balneare dell’Istria Croata, il nostro Mario Biondi è stato proprio affiancato al mitico cantante di colore per pubblicizzarne il concerto alla Porton Biondi Beach, che si è svolto sabato 4 agosto nell’ambito del Rovinj Summer Festival

La manifestazione è stata organizzata su un palco allestito sulla spiaggia, trasformata per l’occasione in un vero e proprio lounge bar ideale per consumare drink e ascoltare ottima musica. Prima di lui, a giugno era stata Sophie Ellis-Bextor a calcare lo stesso palco. L’obiettivo era chiaro: dare una ventata di internazionalità ad un cast composto anche da (per noi sconosciuti) artisti croati.

L’artista siciliano ha regalato due ore di spettacolo puro. Pescando dal suo immenso repertorio che strizza l’occhiolino al Jazz e (ora) anche alla musica brasiliana. La scaletta ha proposto anche una cover di Sade e un tributo agli Incognito.

Apprezzabile la sua volontà di fraternizzare con il pubblico croato, anche se i tentativi di parlare la complicata lingua slava si sono limitati ai convenevoli. Molto più semplice, per lui (ed anche per noi) è stata la chiacchierata in inglese ed in italiano, visto che in fondo numerosi erano i fan nostrani ai piedi del palco. 

Ringraziamo il Rovinj Summer Festival e il Management di Mario Biondi per l’invito.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

 



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi