Marco Masini live con Cronologia al Gran Teatro Geox

Marco Masini live con Cronologia al Gran Teatro Geox

Marco Masini torna in concerto al Gran Teatro Geox di Padova, con il suo Cronologia Tour, con il quale il cantautore fiorentino ripercorre a ritroso 25 anni di carriera celebrandone le tappe più significative.

Non mancano in scaletta, infatti, i successi della sua carriera, da Ti vorrei a Vaffanculo, da T’innamorerai a Bella stronza, passando per L’uomo volante (con cui ha vinto il 54° Festival di Sanremo) fino all’ultimo successo sanremese Che giorno è, nello spirito del suo ultimo triplo album antologico Cronologia.

In questa serata, come nel resto del Cronologia Tour, Marco Masini è accompagnato sul palco da una band composta da Massimiliano Agati (batteria), Cesare Chiodo (basso), Antonio Iammarino (tastiere), Alessandro Magnalasche (chitarra elettrica ed acustica) e Stefano Cerisoli (chitarra elettrica ed acustica).

Nel ringraziare Zed! Live per il graditissimo invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Diego Feltrin:

Previous Fabri Fibra a tutto Rap per MTV Music Week
Next La Dave Matthews Band inaugura a Milano il mini-tour italiano

Editor review

Summary

Marco Masini torna in concerto al Gran Teatro Geox di Padova, con il suo Cronologia Tour: gli scatti della serata.

You might also like

REPORTAGE

Beartooth: fotografie e recensione dalla data di Milano!

Arriva al Legend Club di Milano una delle band più discusse di quest’anno, i Beartooth. Dopo aver pubblicato lo scorso giugno il loro ultimo lavoro Aggressive e aver infuocato il

GALLERY

Dente: un concentrato artistico che fa sognare

Mainstream? Underground? Cantautore? Cantastorie? Classificare Dente non è facile e probabilmente anche lui non ha alcuna intenzione di essere catalogato. Come ha dichiarato ad un grande quotidiano nazionale, la sua

GALLERY

Max Gazzè: grande successo a Bologna per Maximilian Tour

Grande accoglienza a Bologna per il doppio concerto del Maximilian Tour di Max Gazzè, che sta registrando sold out in ogni angolo dello Stivale, costringendo l’organizzazione a raddoppiare gli appuntamenti. E