Magia musicale di un lunedì sera con Lali Puna al Circolo Magnolia

Magia musicale di un lunedì sera con Lali Puna al Circolo Magnolia

Un magia eterea  lungo i brividi di un lunedì sera che al Circolo Magnolia ha fatto arrivare i Lali Puna, leggenda della musica moderna che traccia un solco lungo venti anni  e più. Li avevamo persi di vista, ma li ritroviamo ora nel loro tour italiano fatto di alchimie e passaggi surreali.

E dopo la pubblicazione di “Two Windows” la band di Monaco torna alle origini, ma con qualche nuova aspirazione dopo l’uscita dal gruppo di Markus Acher. La cantante Valerie Trebeljahr, però, è sempre lei, soprattutto dal vivo, in un misto di leggerezza e istinto di elegante timidezza.

Synth sparati con beat minimali e batteria sopraffatta dalle enormi capacità del batterista Christoph Brander, sempre più notevole se visto sotto ad un palco. È la celebrazione dell’indietronica, vista come superba matrice emozionale e come pista da ballo per i nostri cuori malati del dopo sbornia anni zero. Si volteggia così alla grande nel circolo milanese, dove la buona affluenza sorride al trio tedesco, ostile alla gentrificazione e dedito alla celebrazione del sound che fu della superba etichetta Morr Music.

A quasi venti anni da Our Inventions ecco allora i vecchi gioielli di famiglia sparati dietro led luminosi vecchia scuola e cavalcate di leggiadro electro-pop. Non chiamatela indietronica, però, perché potrebbe essere riduttivo Questo anche se l’incrocio tra la voce femminile di Valerie e il pulsare dei ritmi è il ricordo di una stagione che amava intrappolare in una canzone i Pavement e i Telekinesis, così per gioco ma anche per attitudine.

Durante il live i momenti ballabili di trance tra batteria e beat fanno da contraltare alle liriche dei nuovi Lali Puna, con la godibile sorpresa di For Only Love, canzone del nuovo repertorio che rappresenta un rinnovamento positivo, molto intimo e suggestivo. Non più una composizione ultra-affine al Notwist sound, ma una personalità prolifica che ci ha ripresentato un gran gruppo, in un lunedì sera che non poteva andare meglio.

Grazie al Circolo Magnolia, pazzesca location con una programmazione tra le migliori di Europa e non solo. Seguiteli!

Andrea Alesse

recensioni@thefrontrow.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi