Splendida serata all’Alcatraz di Milano con Little Steven & The Disciples Of Soul

Steve Van Zandt (Little Steven) e i suoi Disciples of Soul con il loro Soulfire Tour 2017 hanno calcato ieri sera il palco dell’Alcatraz di Milano

Pubblicato da Universal, Soulfire è il primo album solista di Van Zandt in oltre vent’anni ed è senza dubbio la sua affermazione artistica più pura e personale. Secondo Rolling Stone si tratta di uno dei migliori album del 2017 e vede Little Steven alle prese con la rivisitazione di brani che abbracciano tutta la sua carriera come artista, performer, produttore, arrangiatore e cantautore. La sua attenzione è focalizzata sul suo approccio che unisce gli ottoni del soul e le chitarre del rock’n’roll e che ha caratterizzato i primi tre album di Southside Johnny and the Asbury Jukes.

Dichiara Van Zandt: «Sono sempre stato molto schematico e concettuale nel mio lavoro. Ho bisogno di un tema, non posso mettere insieme semplicemente una collezione di pezzi, per me non funziona così. In questo caso, io non diventato il concept. Chi sono io? A questo punto, costituisco una specie di genere a parte. Così ho provato a mettere insieme del materiale che mi rappresentasse davvero: ci sono un paio di cover, un paio di canzoni nuove, e alcuni dei pezzi che io ritengo essere i migliori che ho scritto o contribuito a scrivere nel corso degli anni».

Nel ringraziare Barley Arts per il graditissimo invito, vi lasciamo ad una selezione scatti della serata a cura di Stefanino Benni



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi