Il Rock è Morto e i Les Fleurs Des Maladives lo resuscitano!

Cambiano le stagioni e con l’arrivo della primavera sbocciano i fiori.
Ma il fiorellastro sbocciato nei giardini del comasco è un fiore ingombrante e che grida vendetta per la morte del rock.
E’ da qui che i Les Fleurs Des Maladives prendono ispirazione per la loro rivincita.

Testi impegnati e accordi in puro stile rock’n’roll hanno animato la serata che ha fatto ballare molti presenti e che ha visto la partecipazione anche di Alteria e di Max Zanotti, produttore del disco.
Tutti i brani de Il Rock è Morto sono stati suonati: Rock’N’Roll, Il Rock è Morto e Naba Desing Blues sono i brani in pieno stile LFDM che ti fanno ballare e cantare appena li senti. Chernobyl è invece la canzone che non ti aspetti, stuzzicante con quel pizzico di malinconia.
Nella grande festa della serata, è giusto suonare anche alcuni brani del disco precedente: old but gold, ed è così che Medioevo e Amoxicillina vengono pescate dal calderone dei ricordi.

 I Les Fleurs Des Maladives sono sbocciati, sta ora a voi coglierli.



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi