Le Pussy Riot portano la politica di ribellione sul palco dell’Estragon di Bologna

Le Pussy Riot portano la politica di ribellione sul palco dell’Estragon di Bologna

Il tour mondiale delle Pussy Riot è passato anche dal nostro paese per due show unici.

Dopo il concerto al Legend club di Milano del 13 febbraio, ieri sono salite sul palco dell’Estragon di Bologna.

Pussy Riot è un collettivo punk rock russo, femminista e politicamente impegnato nato a Mosca nel 2011.

Il gruppo di attivisti si muove nell’anonimato attraverso performance provocatorie, guerriglie punk rock in luoghi pubblici non autorizzate, continue proteste e ribellioni in favore dello sviluppo della democrazia, in Russia e in tutto il resto del mondo, e opposizioni decise nei confronti di Putin, da loro considerato un dittatore.

il RIOT DAY si completa con due ospiti “local” eccezionali, le bolognesi MUMBLE RUMBLE i Popkillers e la regina dell’electroclash romagnolo Dj Trinity 

Un ringraziamento particolare a Estragon club per il gentile invito

Foto di Carlo Vergani 

Pussy Riot 


Popkillers

Mumble Rumble

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi