Sparatoria ad un concerto a Las Vegas: vittime e feriti

Sparatoria ad un concerto a Las Vegas: vittime e feriti

Sarebbe di almeno 20 morti e oltre 100 feriti il bilancio di una tragica sparatoria avvenuta sulla celebre Strip di Las Vegas, quando un uomo avrebbe aperto il fuoco sulla folla che assisteva al concerto della star del country Jason Aldean.
Le notizie arrivano ancora frammentarie, ma sembra che siano stati uditi centinaia di colpi di pistola. La strage è avvenuta alle 10.30 di domenica sera, ora locale (le 7.30 di questa mattina qui in Italia).

Il killer avrebbe preso di mira il pubblico che si trovava al Mandalay Bay Hotel & Casino, scatenando il putiferio. Al momento è in azione l’unità SWAT della polizia e sembra che un sospettato sia già stato ucciso. La polizia di Las Vegas fa sapere di non aver motivo di credere che vi sia un altro assassino in circolazione, anche se i testimoni parlano di 2 o 3 persone al 32esimo piano che sparavano sulla folla.

Da un comunicato della polizia purtroppo sembra che il bilancio sia destinato ad aggravarsi: 12 delle 100 persone ferite versano attualmente in gravissime condizioni.
Al momento la dinamica non è ancora chiara, si avranno maggiori notizie nelle prossime ore.

[Aggiornamento ore 13.30]

Si aggrava il bilancio della tragica notte di Las Vegas: le vittime salgono a 50 ed i feriti risultano essere oltre 200. La polizia ha, inoltre, fatto sapere di aver identificato l’autore della strage: si tratterebbe di Stephen Paddock, un 64enne residente in città, ucciso dagli agenti. Esclusa, quindi, la matrice islamica dell’attentato. 
E’ stata fermata anche Mary Lou Dandley, convivente dell’omicida e considerata sua complice.

 



#Follow us on Instagram